registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Vince Oxford. Anzi no, Manchester

La vittoria degli sconfitti. Ebbene sì, in uno show televisivo della Bbc può succedere anche questo. La competizione in questione si chiama University challenge: ad ogni puntata partecipano due università, ciascuna con una squadra composta da quattro studenti, che si sfidano in un quiz di conoscenza. Lunedì 23 febbraio la grande finale: l’università di Manchester sfida il Corpus Christi college di Oxford, guidato dal genio intellettuale di Gail Trimble, davanti a 5,3 milioni di persone incollate al televisore. Un record di ascolti, trainato dalla presenza della super concorrente di Oxford (l’anno scorso per la finale ci furono due milioni in meno di spettatori). E il fenomeno non si smentisce, guidando i suoi colleghi alla vittoria. Onore ai vincitori e vissero tutti felici e contenti.

{mosimage}
Il supercervellone Gail Trimble

IL TIROCINIO DI KAY
Non è andata proprio così. L’Observer di domenica 1 marzo svela un piccolo particolare: Sam Kay, membro del team vincitore, a metà competizione (che dura circa sei mesi) si è laureato (giugno 2008) e in seguito ha iniziato un periodo di tirocinio in un’azienda. E pensare che durante la finale Kay si è presentato davanti a oltre 5 milioni di persone dicendo: «studio chimica». Condizione minima per partecipare all’University challenge: essere universitari. Prima lo era, ora non lo è più.

IL TERMOMETRO DI MANCHESTER
E nella patria degli Oasis come l’hanno presa? Lunedì, forse ancora inebriati dalla vittoria dello United in Carling Cup, è stata sfoggiata grande sportività: «Non abbiamo intenzione di rigiocare la finale. Abbiamo sfidato fantastici avversari e siamo tutti convinti che il team migliore abbia vinto sul campo. Di tutte le altre questioni se ne occuperà la Bbc, ma noi speriamo che ogni decisione non sminuisca la loro vittoria, maturata dopo un’emozionante finale». Parola di Matthew Yeo, capitano della squadra di Manchester.

PRESA UNA DECISIONE
Martedì 3 marzo, il Guardian pubblica il verdetto della Bbc: Corpus Christi squalificato per aver infranto le regole d’eleggibilità, e vittoria che va nelle mani dell’università di Manchester. A parlare è ancora il capitano dei perdenti/vincenti: «accettiamo la decisione dei giudici ma siamo addolorati di aver vinto in queste circostanze». Insomma non si canta vittoria. Rimane il fatto che la più grande concorrente della storia dello show, Gail Trimble, studentessa ventiseienne di letteratura latina che rifiuta la celebrità, e per la quale si è scatenata la Trimble-mania, sia rimasta a secco (secondo il Corriere.it Gail studia filosofia). E ora spera che la sua vita ritorni normale. Ma un pò più di attenzione da parte della Bbc non avrebbe guastato. Forse questa vertenza poteva essere evitata. Non ci rimane altro che salire sul carro dei vincitori. Quali? Quelli che trascinati da Cristiano Ronaldo hanno portato a Manchester un trofeo vinto sul campo.

Share

On marzo 4th, 2009, posted in: News università by
No Responses to “Vince Oxford. Anzi no, Manchester”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus