registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Valutazione d

Medaglia d’oro tricolore per il Politecnico di Milano che si è aggiudicato la fase nazionale del Global investment research challenge 2011, la più nota competizione internazionale di valutazione d’impresa, giunta alla sua terza edizione.
Anna Belli, Francesca Claudio, Giacomo Saibene, Stefano Vigano e il team coordinator Nicolò Rolando (nella foto), tutti studenti di Ingegneria gestionale guidati dall’industry mentor Andrea Del Santo e dal faculty advisor Marco Jean Aboav, hanno avuto la meglio sui team dell’Università Bocconi, della Libera Università di Bolzano, della Cattolica, di Ca’ Foscari e dell’Università di Padova.
“La competizione organizzata dalla CFA society coinvolge centinaia di università al mondo”, spiega Nicolò Rolando, “e permette di misurare e mettere in pratica la preparazione accademica, di capire come funziona l’equity research e di acquisire skills utili per il futuro professionale. Il nostro progetto”, continua il coordinator, “è un report di equity research su Piaggio: abbiamo studiato la compagnia, il suo business e il posizionamento competitivo nei mercati in cui opera. Ne abbiamo analizzato i bilanci e fatto proiezioni, sulla base delle quali siamo giunti a una valutazione stimando il prezzo obiettivo che l’azione Piaggio dovrebbe raggiungere nei prossimi 12 mesi. Infine, abbiamo considerato i principali rischi a cui la nostra tesi di investimento è esposta.”, continua il coordinator, “Abbiamo infine presentato i risultati della nostra ricerca a una commissione di professionisti (analisti finanziari, gestori di fondi): dieci minuti di esposizione, seguiti da dieci minuti di domande da parte della giuria”.
Lo step successivo della competizione è a Madrid: il 3 marzo i ragazzi del Polimi sfideranno 20 università europee, mediorientali e africane. Dovesse passare il turno il team milanese volerà in Nebraska a inizio aprile per la finale mondiale.
“È stato molto interessante”, conclude il vincitore, “concentrarsi su aspetti che per necessità non vengono sviscerati in aula come soft skills di comunicazione, sia scritta (business english) che orale (Integrazione slides e discorso, tono di voce, gestualità, impostazione delle risposte), sperimentare l’esperienza tipica di un analista finanziario sul campo e competere coi team migliori delle business school”.

{mosimage}

Share

On febbraio 23rd, 2011, posted in: News università by
No Responses to “Valutazione d”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus