registration





A password will be e-mailed to you.

Romba il motore dell’UniMoRe

Che Modena sia la patria mondiale dei motori, lo sanno tutti.
Ma che anche gli universitari modenesi facessero il pieno di successi anche all’estero come i progettisti della Ferrari, è un dato importante e che riempie d’orgoglio l’Università di Modena e Reggio Emilia.
Il team “Mad Modena Racers” infatti, composto da studenti dell’ateneo modenese, ha partecipato dal 5 all’8 luglio scorsi a “Formula student”, campionato mondiale universitario riservato a monoposto progettate e sviluppate interamente da studenti che si è tenuto nella cittadina inglese di Bruntingthorpe e che da circa 20 anni mette a confronto non solo le abilità di guida dei partecipanti, ma anche le capacità progettuali, sia da un punto di vista prestazionale che dei costi.
Il bottino dei “Mad Modena Racers” parla di un premio per il miglior Design, un primo posto assoluto nella prova “Sprint”, un primo posto a pari merito nella prova “Skid-Pad” e un secondo assoluto nella prova “Endurance” della Classe 200 (vetture modificate del 2005), oltre a un più che onorevole quindicesimo posto nella classifica generale della Classe 1 riservata alle nuove vetture progettate e realizzate nel 2006.
“Per l’Ateneo – ha sottolineato il rettore Gian Carlo Pellacani nella mattinata di oggi, martedì 25 luglio, nella presentazione dei risultati conseguiti dai portacolori modenesi – è senz’altro positivo che da questo confronto i nostri giovani siano usciti primi tra gli equipaggi italiani, ma soprattutto credo vada apprezzata la dimostrazione di competenza e di preparazione di cui hanno dato prova. Per una città che è la capitale dei motori questo risultato conferma che la nostra tradizione motoristica sa stare ancora al vertice”.

Gli studenti che hanno partecipato alla trasferta inglese sono: Gabriele Armando, Matteo Bagatti, Alessandro Balboni, Fabio Bassi, Andrea Buccolieri, Fabio Canalini, Francesco De Leonardis, Filippo Fangarezzi, Antonio Foderaro, Carlo Alberto Gant, Francesco La Tanza, Giuseppe Martino,  Vincenzo Perrone, Franco Sala, Luca Serafini, Antonio Trotta e Matteo Trevisan. I docenti di riferimento per l’attuale anno di progetto sono stati il prof. Giovanni Sebastiano Barozzi in qualità di coordinatore generale del progetto, il prof. Enrico Mattarelli, che li ha accompagnati anche nella trasferta, il prof. Antonio Strozzi e lo stesso Rettore prof. Gian Carlo Pellacani.

Share

On luglio 25th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Romba il motore dell’UniMoRe”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus