registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Previste decine di convegni e proiezioni

L’Italia si mobilita per la memoria. Saranno centinaia le iniziative organizzate in tutta la penisola per commemorare la data del 27 gennaio: stiamo parlando dell’undicesimo Giorno della memoria, ricorrenza istituita in onore delle vittime del nazismo, del fascismo e dell’Olocausto. Le università non stanno certo a guardare, ponendosi in prima linea nelle celebrazioni, declinate secondo le differenti peculiarità territoriali. L’ateneo di Firenze ricorderà gli universitari fiorentini colpiti dalle leggi razziali, allontanati da aule e cattedre: il rettore Tesi deporrà un omaggio ai piedi della lapide ad essi dedicata. Nel pomeriggio ci sarà la proiezione di Kapò, pellicola di Pontecorvo, mentre la facoltà di psicologia ha organizzato un incontro chiamato «È lì che ho capito come stavano le cose…». Chiuderà il tutto una conferenza dal titolo «La lezione di Primo Levi, chimico e scrittore».

Anche Bologna aderisce al Giorno della memoria: l’università felsinea ha allestito una mostra fotografica a San Giovanni in Monte. L’obiettivo è ricordare gli studenti ebrei espulsi dall’Alma Mater, ripercorrendo volti, nomi e storie. È previsto anche un convegno: «L’università italiana e il razzismo antisemita – Il caso di Bologna». L’Aula Magna della facoltà di Lettere e filosofia dell’Unimore, ospiterà un’iniziativa pubblica che focalizzerà attenzione sul 1938, in Italia e in Europa, a cui parteciperà anche il Rettore Tomasi. Nel pomeriggio ci sarà l’abituale deposizione della corona presso l’atrio del Palazzo del rettorato di Modena. Spostandosi a sud, troviamo le iniziative dell’Università della Calabria, patrocinate dall’Unione delle comunità ebraiche italiane: oltre alla presentazione di un volume, un convegno dal titolo «La parola ebreo».

L’università di Ferrara, tramite la facoltà di Giurisprudenza, darà il suo contributo invitando esperti sulla storia dell’ebraismo, e sul suo intreccio con il Risorgimento italiano. Dall’ateneo di Cagliari si ricorda la Shoah nel pomeriggio, con un dibattito sulla deportazione politica e razziale, mentre a L’Aquila si discuterà sul tema: «Dov’era Dio ad Auschwitz?». Infine Napoli: la Federico II, in collaborazione con il Centro interuniversitario di ricerca bioetica, affronterà un lato meno conosciuto: «La cavia umana. Gli esperimenti nei lager nazisti». La discussione prenderà un’altra piega nel pomeriggio, con una riflessione a più voci su «Shoah e poesia: un dialogo mancato?».

Share

On gennaio 26th, 2011, posted in: News università by
No Responses to “Previste decine di convegni e proiezioni”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus