registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Premier, vogliamo le scuse

Non più tardi di cinque giorni fa il premier Silvio Berlusconi, intervenendo in quel di Cernobbio, aveva definito l’università come «un sistema di ammortizzatori sociali, in cui ogni professore ha il figlio, il cugino, l’amico del figlio, il cognato che ha la cattedra con l’invenzione di un corso di laurea». E ancora: «ho visto corsi di laurea che mi hanno fatto prima inorridire e poi ridere, come il corso in salute animale, che ha due iscritti in Italia».
Qualcuno non è del tutto d’accordo con le parole del primo ministro italiano e si sta dando da fare per organizzare una risposta a tali affermazioni. I protagonisti in questione sono Angelo D’Orsi (docente di storia del pensiero politico dell’università di Torino) e Alfio Mastropaolo (professore di Scienza politica, sempre per l’ateneo torinese). La coppia, agguerrita, chiede formalmente al Presidente del Consiglio di adottare toni più consoni all’autorità da lui investita e pretende delle scuse. Per farlo intendono coalizzare in questa richiesta gli altri docenti italiani, tramite un appello da sottoscrivere e far circolare. E pian piano iniziano a giungere le prime adesioni, da Palermo a Torino.
Come finirà?

Share

On marzo 20th, 2009, posted in: News università by
No Responses to “Premier, vogliamo le scuse”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus