registration





Verrà spedita una password via e-mail.

PoliTo: un grande futuro dietro le spalle

Dal dopoguerra in poi ingegneria elettronica, informatica e telecomunicazioni in genere hanno rivoluzionato le vite di tutti. Il Politecnico di Torino, grazie anche a studiosi come Mario Boella, ha scritto pagine indelebili nella storia delle ICT ed ha contribuito in modo sostanziale alla sua evoluzione e al passaggio dall’analogico all’era digitale. L’ateneo propone perciò tre momenti per suggellare i suoi primi 50 anni di ICT, ed illustrare un cammino in cui storia, presente e futuro si incontrano: il 10 maggio si svolgerà (ore 10.00, Aula Magna) un incontro dal titolo ” I favolosi anni del personal – la rinascita dell’Apple 1“ (vd. link. http://www.polito.it/php/news/index.php?idn=3495⟨=it), una lezione tecnica rivolta agli studenti del settore ICT o semplici appassionati durante la quale l’Apple 1 sarà riacceso dopo trentacinque anni dalla sua invenzione. L’esemplare appartiene al collezionista Marco Boglione, presidente di BasicNet, ed è stato riattivato dal Dipartimento di Elettronica del Politecnico di Torino, dopo vari tentativi da parte di altri, senza successo. Durante la mattinata saranno presentate anche le testimonianze di scienziati e ricercatori protagonisti di quella rivoluzione che portò l’informatica in tutte le case. Inoltre, in occasione dell’evento sarà esposta al pubblico una collezione di rari PC prodotti nel favoloso periodo a cavallo tra gli Anni ’70 e ’80 alcuni di questi di proprietà dell’Ateneo ed esposti al Museo del Politecnico. Anche il 12 maggio (ore 9.30 – Sala Consiglio di Facoltà), nel corso dell’incontro “I primi 50 anni di ICT al Politecnico, passato, presente, futuro” (vd. link http://www.polito.it/php/news/index.php?idn=3501⟨=it) saranno presentate testimonianze ma anche le sfide attuali e le idee su come costruire il futuro dell’ ICT. Alcuni dei docenti che sono stati protagonisti in Ateneo dell’avvio degli studi del settore ne racconteranno i primi passi abbinandoli però anche all’analisi delle sfide attuali dell’ICT , alle nuove applicazioni tecnologiche sempre più indirizzate verso il sociale (Smart & Social) e considerate strategiche dall’Ateneo. E proprio all’intento di preservare il bene comune della conoscenza finora prodotta e trasmetterla alle nuove generazioni di ricercatori, risponde il (nuovo) repository istituzionale d’Ateneo, che verrà presentato il 13 maggio (ore 16.00 – Sala Consiglio di Facoltà) nel corso del workshop “Entriamo in… PORTO – (Publications Open Repository Torino) (vd. link http://www.polito.it/php/news/index.php?idn=3503⟨=it). Condivisione dei risultati della ricerca, libero accesso alle pubblicazioni scientifiche, trasferimento tecnologico e di sapere verso cittadini e imprese sono le parole chiave dell’Open Access. Dal 13 maggio, – secondo questa filosofia sostenuta anche dall’Ateneo – il Politecnico di Torino inizierà a rendere disponibile on-line la propria produzione scientifica. Si aprono dunque le porte degli archivi attraverso “PORTO”, il portale pubblico reperibile online dalla home page del sito di Ateneo, che sarà collegato ai principali motori di ricerca. L’incontro sarà l’occasione per illustrare le caratteristiche e le potenzialità del portale e darà anche l’opportunità di un confronto sul tema Open Access coinvolgendo sia esperti sia esponenti di enti pubblici e privati del territorio piemontese.
Share

On maggio 9th, 2011, posted in: News università by
No Responses to “PoliTo: un grande futuro dietro le spalle”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus