registration





A password will be e-mailed to you.

Pegaso conquista il Polo Nord

Un’impresa di prestigio internazionale, quella messa a segno dall’Università La Sapienza di Roma.
Un gruppo di scienziati e tecnici dell’ateneo capitolino infatti, assieme ad alcuni dell’Istituto Nazionale di Geofisica, dell’ISTI (CNR) e col supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana e della norvegese Andoya Rocket Range hanno dato vita a Pegaso (Polar Explorer for Geomagnetism And other Scientific Observations). Il progetto prevedeva una piccola navicella scientifica, che appesa a un 
pallone stratosferico di 10.000 m³, ha compiuto per la prima volta in assoluto la circumnavigazione completa del Polo Nord percorrendo un cerchio quasi perfetto.
Lanciato da Longyearbyen, nelle isole Svalbard (Norvegia), il pallone ha percorso 32 km in 17 giorni sorvolando l’Oceano Artico, dalla Norvegia alla Groenlandia, dal Canada all’Alaska, e poi a nord della Siberia e della Scandinavia.
La ricercatrice Silvia Masi del Dipartimento di Fisica de “La Sapienza”, che con Steven Peterzen ha curato l’organizzazione del volo, spiega i risultati scientifici della missione: “Pegaso ha eseguito misure di geomagnetismo con un magnetometro rimasto costantemente in contatto con le stazioni di terra che hanno potuto seguire e gestire il volo. Con queste misure sarà possibile studiare la variazione radiale del campo geomagnetico e migliorare la definizione delle anomalie nella regione polare. Con la sonda su pallone si coprono infatti le scale tra 100 e 500 km, troppo grandi per misurarle economicamente da terra e troppo piccole per misure da satellite”.
Oltre al progetto geofisico sviluppato dall’Università La Sapienza, la navicella ha ospitato un esperimento realizzato da studenti norvegesi, indicato con la sigla RDR/BXR, con l’obiettivo di misurare la distribuzione di particelle di alta energia nell’atmosfera polare.

Share

On luglio 5th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Pegaso conquista il Polo Nord”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus