registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Paure fobie ossessioni delle matricole

AMBIENTE SCONOSCIUTO, DOCENTI COSÌ DIVERSI DAI RASSICURANTI PROF DELLA SCUOLA, COMPAGNI DI STUDIO CHE CAMBIANO. TANTE SONO LE NOVITÀ CHE PREOCCUPANO CHI SI AFFACCIA ALLA VITA UNIVERSITARIA. MA NIENTE PAURA. IN ATENEO C’È CHI VI AIUTA.
Scegliere la facoltà sbagliata, non essere all’altezza, fallire, deludere i genitori, non trovare un metodo di studio. Queste sono solo alcune delle paure più diffuse tra le matricole che si apprestano a iniziare gli studi universitari. Che sono ben diversi dalle scuole superiori, dove tutto era strutturato con precise scadenze, interrogazioni e compiti in classe.
Campus ha intervistato alcuni psicologi impegnati quotidianamente nei centri di ascolto e sostegno dei vari atenei per capire quali siano i principali timori di chi si appresta a iniziare la vita universitaria.
La paura più frequente è quella di compiere una scelta sbagliata, come spiega Marilena Carnasciali, responsabile del Servizio orientamento dell’Università di Genova (che si occupa anche di supporto psicologico agli studenti).«Si tratta di una preoccupazione molto diffusa, i ragazzi hanno paura che gli studi si rivelino troppo difficili o poco adatti alle proprie inclinazioni personali, temono il fallimento».
In questi casi, il compito di un Centro ascolto è quello di «analizzare ogni caso, consentendo allo studente di arrivare in autonomia a sciogliere i propri dubbi». A parlare è Federica Gorrasi, psicologa all’Università di Pisa.
Gli psicologi sono comunque unanimi nel considerare la paura del fallimento diffusa e comune a (quasi) tutte le matricole e a collegarla a doppio filo con quella di deludere i genitori.
Secondo Daria Coraini dello spazio ascolto del Politecnico di Milano, «molti studenti si rivolgono a noi, perch

Share

On settembre 15th, 2009, posted in: News università by
No Responses to “Paure fobie ossessioni delle matricole”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus