registration





A password will be e-mailed to you.

Non siamo figli di un dio minore

«È arrivato il momento di dare dignità, ruolo e voce alle Università non statali» questo uno dei temi trattati dal rettore dello IULM di Milano, Giovanni Puglisi, durante la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2005-2006.
Stanco della retorica e del pregiudizio che demonizza la formazione privata ha alzato la voce in sua difesa. «Abbiamo spesso la sensazione di essere ospiti, considerati dai più un corpo estraneo». La Libera Università di Lingue e comunicazione quest’anno sfiora i quaranta anni di vita scientifica, didattica e formativa e i suoi fautori ne vanno orgogliosi. Nulla hanno da invidiare all’istruzione universitaria statale, pozzo dell’istruzione superiore.
L’unica differenza che permane riguarda la libertà d’impostazione degli istituti privati sulle tasse e i contributi degli studenti.
Per questo richiedono un ruolo maggiore e più incisivo nel CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) sia nel merito dei progetti sia nella gestione.

Share

On febbraio 13th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Non siamo figli di un dio minore”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus