registration





A password will be e-mailed to you.

Nasce l’Osservatorio per i ricercatori

Tutto ebbe inizio un anno fa.
Il 7 luglio 2005 infatti, il sistema universitario italiano ratificò, per primo in Europa, l’adesione alla Raccomandazione della Comunità Europea 2005/251, documento che imposta le linee guida della regolamentazione dei rapporti fra ricercatori e datori di lavoro pubblici e privati, accademici e non, in una logica di trasparenza e responsabilità.
A distanza di un anno dunque, nasce l’idea di un Osservatorio che analizzi e vigili sull’applicazione della “Carta Europea dei Ricercatori” e del “Codice di condotta per la loro assunzione” che sarà presentato nella mattinata di giovedì 6 luglio presso l’Università di Camerino.
“Come Università di Camerino – sottolinea Fulvio Esposito, rettore dell’ateneo marchigiano – siamo fieri di ospitare un evento di così alto profilo. Lungi dall’essere un puro e semplice anniversario, questo incontro ha l’intenzione di riportare al centro del dibattito un tema molto caro alla Conferenza dei Rettori: la centralità della ricerca e di chi ad essa si dedica quotidianamente”.
L’evento sarà introdotto da rappresentanti della CRUI e dagli enti di ricerca dell’ENEA, prima della seconda parte caratterizzata dagli interventi di Raffaele Liberali, direttore per le azioni relative alla mobilità della DG Ricerca dell’Ue e di Maria Cristina Pedicchio, rappresentante italiana presso lo Steering Group on Human Resources and Mobility. L’incontro si chiuderà poi con un’analisi della professione di ricercatore, dal reclutamento alla formazione, e con la presentazione ufficiale dell’Osservatorio.

Share

On luglio 3rd, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Nasce l’Osservatorio per i ricercatori”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus