registration





A password will be e-mailed to you.

Mussi riconquista i rettori

E’ finito il gelo fra i rettori e il ministro dell’Università Mussi, lungamente applaudito al termine del suo intervento al convegno sui processi formativi a Camerino.

Mancavano i rettori dei grandi atenei del nord, se si esclude il disobbediente Milanesi che aveva annunciato il boicottaggio del decreto Bersani da parte dell’ateneo di Padova.

Presenti, con il magnifico patavino, solo i rettori di Bari, Petrocelli, quello di Ancona, Pacetti, il numero uno della Tuscia, Mancini, in veste di segretario Crui.

Il clima è apparso comunque subito cordiale e non lo incrinano nemmeno le dure dichiarazioni dettate in mattinata alle agenzie sul rettore della vicina Macerata, Sani, accusato di «avere atteggiamenti da boss» sulla vicenda di un docente chiamato con la legge per il rientro dei cervelli e la cui nomina è stata sospesa dal Ministero. Solo un professore di Pisa ha fatto un garbato riferimento alle risorse. E’ sembrato lontano anni luce l’ostracismo ai rappresentanti governativi negli atenei, lanciato, nei giorni della Finanziaria, dal leader Trombetti.

La ragione pare debba essere rintracciata nella trimestrale di cassa, grazie alla quale, con apposita leggina, si sanerà lo scippo dei 250 milioni di euro decretato dal Bersani.

«Una magra consolazione», ha commentato nei corridoi un illustre accademico, «nei prossimi due anni la legge stessa ci chiederà altrettanto, a partire dai 201 milioni del 2008. Alla fine, nel 2009, ci ritroveremo al punto dal quale eravamo partiti».

Ma Mussi, in un discorso vivace e ricco di battute, ha promesso investimenti fino a 15 miliardi di qui a fine legislatura, dichiarando di voler allineare l’Italia alla media Ocse e cioè 1,2 per cento sul Pil di investimenti per l’Università e 1,5 per la ricerca.

Rivendicando il merito dell’aumento del fondo di finanziamento ordinario, Mussi ha ricordato anche l’opportunità offerta dall’aliquota (10 per cento) di fondi strutturali europei che saranno appannaggio dell’Università grazie alla presenza nel Cipe del suo dicastero e che attribuisce 15 miliardi al settore.

al 2008, promette il ministro diessino, si metterà mano anche al diritto allo studio, poich

Share

On febbraio 1st, 2007, posted in: News università by
No Responses to “Mussi riconquista i rettori”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus