registration





A password will be e-mailed to you.

La rivolta degli Atenei

Non sono d’accordo e non lo mandano certo a dire. Il professor Trombetti, e con lui tutti i rappresentanti della Crui – Conferenza dei Rettori Università italiana – è molto deluso della politica del nuovo governo Prodi rispetto alla gestione degli Atenei.
”Evidentemente a nulla è valso l’impegno del ministro Mussi; contano i fatti, che sono quanto mai eloquenti. Il maxiemendamento governativo –sostiene Trombetti – al decreto-legge cosiddetto Bersani-Visco mantiene le Università e gli enti di ricerca tra i soggetti obbligati alla riduzione forzosa delle spese intermedie (per capire: affitti, canoni, servizi: tutti oneri derivanti da contratti e impegni spesso pluriennali non contraibili). Una riduzione insostenibile per chi ha subito in questi anni contrazioni drastiche di risorse”. La Crui sostiene che se il sistema universitario sarà ancora gestito con queste logiche difficilmente riuscirà a reggere ancora a lungo. Sulla stessa linea anche il Rettore di Camerino, che ricorda come le Università non debbano diventare luoghi il cui accesso possa essere possibile solo per i figli di ricchi imprenditori.
“Nelle condizioni attuali – ricorda il professor Fulvio Esposito –  un taglio del 10% su quest’anno 2006, uno del 20% previsto per il 2007 rappresentano colpi mortali per il sistema universitario pubblico. Il Ministro Mussi ha lamentato il fatto che l’80% dei laureati proviene da famiglie con genitori laureati, a testimonianza di una cristallizzazione dei ruoli e delle posizioni sociali. Con questi interventi, la situazione è destinata a peggiorare: le Università per sopravvivere saranno costrette ad aumentare le tasse e – conclude il rettore dell’università di Camerino – si finirà per disattendere il dettato della Costituzione (articoli 3 e 34) relativo alla garanzia per tutti di accedere all’istruzione superiore. Un disastro, altro che recupero della competitività”.

Share

On luglio 27th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “La rivolta degli Atenei”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus