registration





A password will be e-mailed to you.

La conquista italo – cinese della Luna

Robot italo – cinesi sulla Luna entro 10 anni. E’ l’obiettivo del progetto congiunto Noros-1, Novel robot for Space exploration: Sistema robotico per l’esplorazione spaziale, in sviluppo tra il Laboratorio di Robotica spaziale del Dipartimento di robotica dell’Università di Aeronautica e astronautica di Pechino, diretto da Ding XiLun – allievo dell’iniziatore della robotica in Cina professor Zhang – e il Laboratorio di Robotica del Dipartimento di meccanica del Politecnico di Milano (www.polimi.it), diretto da Alberto Rovetta (www.esteri.gov.it).
La collaborazione tra le due Università è ampiamente collaudata: da ottobre 2005 ogni settimana si svolge una teleconferenza di progettazione con le più avanzate metodologie di cooperazione. I due gruppi di lavoro comprendono professori, ricercatori, dottori di ricerca e studenti.
Avviato nel 2004, Noros-1 prevede la progettazione e la costruzione del prototipo di una famiglia di robot, uno “principale” affiancato da una flottiglia di quattro più piccoli, per l’esplorazione e lo sfruttamento del suolo lunare. Il prototipo ha forma semisferica con gambe e ruote per il movimento, telecamere e sensori intelligenti per riconoscere l’ambiente e per muoversi in ogni condizione. Si muove con gambe / ruote, che si trasformano a seconda del tipo di terreno e del movimento che si vuole eseguire. Il robot comprende nanosensori, controllo intelligente, gestione intelligente dei segnali sensoriali rivelando analogie con il controllo decisionale umano. Oltre a esplorare il suolo e stabilire postazioni fisse e mobili, il sistema potrà rappresentare anche una base di controllo di segnali e gestione della comunicazione spaziale e costruire strutture di supporto sulla Luna.
 

Share

On gennaio 26th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “La conquista italo – cinese della Luna”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus