registration





A password will be e-mailed to you.

Il 3+2 ha passato l’esame

E’ cresciuto il numero degli iscritti, ci sono più adulti tra le matricole (studenti che tornano all’università dopo precedenti rinunce) e il totale complessivo dei laureati ha subito un’impennata verso l’alto.
Sono gli effetti che il 3+2 ha prodotto a Roma Tre.
L’ateneo capitolino ha messo in fila i dati relativi agli ultimi anni, quelli in cui è stato introdotto il nuovo ordinamento, li ha comparati con quelli del sistema precedente ed è arrivato alla seguente conclusione: il 3+2 è promosso. Ma con qualche riserva – dice il prorettore Vicario Mario Morganti, che ha curato l’analisi dei dati -.La dispersione degli studenti, infatti, è del 35%. Meno del vecchio ordinamento, ma si può migliorare ancora con apposite attività di orientamento. Altro nodo cruciale è quello della didattica. Dovremo rimodulare alcuni corsi – spiega il rettore Guido Fabiani -: con l’avvio della riforma si è voluto concentrare tutto il vecchio ordinamento nel triennio di base, sottovalutando le lauree magistrali che ancora dovevano essere avviate.

Luci e ombre del 3+2 sono state discusse dall’ateneo in un’apposita conferenza sulla didattica. Il materiale che ne è scaturito è disponibile su Internet all’indirizzo http://www.uniroma3.it/news.php?news=89. Questi i dati più significativi: +15% di matricole all’anno con gli iscritti totali passati dai 29.973 del 2000 ai 30.768 del 2004; +11% dei laureati e  meno fuoricorso, il 30% contro il 31% del vecchio ordinamento. Ma gli studenti raramente raggiungono i 60 crediti annui previsti: la media è di 31,2.

Share

On dicembre 12th, 2005, posted in: News università by
No Responses to “Il 3+2 ha passato l’esame”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus