registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Giornaliste antidiscriminazione

Si è concluso con la vittoria dell’articolo “A Porta Palazzo mi compro l’abito bianco” scritto da Emanuela Zuccalà e pubblicato su Io Donna il Premio Giornalistico Europeo 2007 “Sì alle diversità. No alle discriminazioni”, al quale hanno partecipato oltre 100 giornalisti della carta stampata e delle testate online.
Per scrivere il suo articolo Emanuela Zuccalà ha frequentato per diversi mesi, Joy, la prostituta nigeriana protagonista dell’articolo, entrando nel suo mondo fatto di dolore e illusioni tenaci, per raccontare la prostituzione straniera, tanto diffusa in Italia da essere spesso banalizzata e ridotta a un problema di ordine sociale, con uno sguardo più intimo e profondamente femminile.
La vittoria di Emanuela Zuccalà riguarda la prima fase del premio, cioè quella nazionale. I 25 articoli vincitori dei 25 paesi membri saranno poi valutati da una giuria europea che proclamerà 3 vincitori europei il 18 dicembre con una cerimonia a Bruxelles. I tre vincitori europei e il vincitore del premio speciale dedicato all’Anno Europeo delle Pari Opportunità saranno invitati alla cerimonia e premiati con un viaggio di ricerca in un Paese dell’Unione Europea a loro scelta.
La giuria italiana, composta da giornalisti ed esperti del campo dell’antidiscriminazione, fra cui Antonio Giuliani, UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Ministero delle Pari Opportunità), Stefano Gallizzi, Ordine dei Giornalisti Lombardia, Paolo Pacchioni, Radio RTL, Marco Alfieri, ENAR (European Network Against Racism), Gianni Rossi Barilli, Arcigay, Alberto Buttaglieri, SOS Razzismo, Serena Fittabile, La Cruna, ha deciso di premiare l’articolo per la sua “straordinaria attualità e capacità di catturare un bagliore di luce in una dura realtà che ci circonda, ma che spesso tendiamo a ignorare”.
“Ho deciso di partecipare a questo concorso perch

Share

On ottobre 22nd, 2007, posted in: News università by
No Responses to “Giornaliste antidiscriminazione”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus