registration





A password will be e-mailed to you.

Erasmus day, parte II

«Non bastano i mercati e gli scambi commerciali per unire i nostri popoli, è necessaria un’integrazione nella cultura, nelle scuole e nelle università: così si costruisce l’Europa», parola di Walter Veltroni, promotore dell’Erasmus Day che si è svolto ieri a Roma.

Il presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha desiderato essere presente in questa celebrazione, sottolineando l’importanza del Programma Erasmus per costruire un’ Europa forte che non si esprima con la forza.

Margot Wallstrom, vicepresidente della Commissione, ha indicato la necessità di costruire una nuova Europa attraverso il dialogo e il dibattito, cosa a cui contribuisce il progetto Erasmus.

Alla conferenza hanno partecipato due studenti, una ragazza spagnola e un ragazzo svizzero come portavoce dei 13 mila studenti erasmus a Roma. La studentessa spagnola rappresenta la maggior parte degli universitari stranieri giunti a Roma, mentre lo svizzero è uno dei pochi extracomunitari nel passaporto ma europei nel cuore.

Share

On novembre 10th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Erasmus day, parte II”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus