registration





A password will be e-mailed to you.

Chi si iscrive ai corsi on line?

Impiegato in un’azienda privata, alla prima esperienza universitaria, nella maggior parte dei casi di sesso maschile, con famiglia, desideroso di fare carriera e di guadagnare di più.
E’ questo il profilo di chi si iscrive e si laurea al corso in Ingegneria Informatica on line che emerge dallo studio effettuato dal Politecnico di Milano, pioniere in Italia con l’attivazione delle prime lezioni sul web già nel 2000, assieme a direttori del personale di aziende ICT.
L’ateneo milanese ha affidato al METID (Metodi e Tecnologie Innovative per la Didattica – Politecnico di Milano) un’indagine su diverse categorie di soggetti fondata sul focus group on line, grazie al quale ha potuto raccogliere in un questionario una serie di risposte significative.
Dall’indagine svolta su un campione di 100 studenti, risulta che gli iscritti sono in larga maggioranza impiegati (55%), liberi professionisti (27%), imprenditori (13%) e in qualche caso dirigenti (5%), quasi tutti in cerca di crescita professionale e di possibilità di carriera mantenendo una rilevante flessibilità spazio/tempo con la quale utilizzare gli strumenti “didattici tecnologici” nel modo migliore.
“Rispetto alla formazione classica in aula– spiega Alberto Colorni, direttore del centro METID Politecnico di Milano –  l’e-learning assegna un ruolo più attivo e maggiori responsabilità allo studente. Chi si occupa di percorsi formativi on line deve far sì che la persona o il gruppo all’altro capo della rete non si limiti a ricevere dei contenuti, ma sia guidato nella loro acquisizione critica, con un coinvolgimento e un confronto continuo con docenti, tutor e altri studenti”.
Una volta concluso il percorso formativo, la laurea on line risulta acquisire un giudizio di positività in termini assoluti e non semplicemente comparativi, venendo descritta come un’esperienza capace di dotare i soggetti di competenze specifiche non conseguibili per via tradizionale e capaci di rivelarsi preziose in particolare all’interno degli ambienti lavorativi.
Ma se le impressioni degli studenti sono più che positive, dall’altra parte della barricata le aziende si dimostrano tiepide, per non dire fredde, nei confronti delle lauree conseguite on line. Pur considerando la laurea tradizionale un ottimo punto di partenza nel mondo dell’ICT, il 56,3% degli intervistati infatti ha affermato di non aver mai sentito parlare di lauree on line, non sa quindi come funzionano e quanto possano valere, mentre solo il 26,4% crede che le lauree on line creino maggiori sbocchi professionali.

Share

On luglio 17th, 2006, posted in: News università by
No Responses to “Chi si iscrive ai corsi on line?”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus