registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Associazionismo a cinque cerchi

Sulla scia degli «sbarchi» di universitari dal grande paese asiatico, sono nate non solo iniziative ed esperienze, ma anche un organismo ad hoc. Ma quali sono stati la genesi e gli scopi? Niente di meglio che chiederlo ai due artefici, Chen Yi Heng e Xu Xiao Ming.
Come e quando nasce l’Associazione italiana studenti cinesi in Italia?
Nel 2000, in seguito al nostro arrivo in Italia, prescelti del Dipartimento per l’educazione dell’Ambasciata cinese in Italia. L’idea è stata nostra, ma l’organizzazione è avvenuta con l’aiuto di tutti gli studenti cinesi dell’Unical e grazie ai rapporti costanti con l’Ambasciata.
Com’è organizzata e quali scopi si prefigge l’associazione?
È formata da una struttura composta da un presidente, un vicepresidente e un segretario. Si riunisce in forma plenaria convocando tutti gli studenti, ma la maggior parte delle volte a riunirsi sono soltanto gli organi eletti e i capigruppo: uno per ciascun anno di riferimento. L’associazione nasce con lo scopo di risolvere tutti i problemi burocratici e didattici propri degli studenti cinesi, ma anche per organizzare momenti di socializzazione all’interno della comunità. Con particolare riferimento alle ricorrenze della tradizione cinese.
Quali sono i rapporti che mantiene con l’ambasciata?

Ogni anno l’Ambasciata cinese elargisce un piccolo contributo economico per le attività dell’associazione, ma vengono altresì chiesti incontri per discutere di problemi di vario tipo, riguardanti i rapporti tra noi e il nostro paese di appartenenza.
E i punti all’ordine del giorno della prossima riunione?
Si discuterà soprattutto delle nuove regole per quanto riguarda il pagamento delle tasse universitarie. E poi, in modo particolare, dell’organizzazione del Capodanno cinese, che per noi è una tradizione da non mancare, anche quando si è molto lontani da casa.

Share

On gennaio 27th, 2009, posted in: News università by
No Responses to “Associazionismo a cinque cerchi”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus