registration





A password will be e-mailed to you.

Ansia d

Tutti noi studenti almeno una volta siamo stati assaliti da una tremenda ansia d’esame che inibisce le prestazioni intellettuali, ostacola la concentrazione e la memoria peggiorando la performance finale. Risultato: carriere rovinate e studenti a pezzi! E sono proprio i più dotati ma anche più emotivi ad essere colpiti. Quali sono le cause dell’ansia? È un disturbo che non risparmia nemmeno gli studenti più preparati, un tipo di ansia da prestazione…ma non fatevi trarre in inganno! Un sentimento d’apprensione che insorge in tutte le situazioni in cui siamo sotto i riflettori…valutati e giudicati. Lo studente ossessionato immagina che una cattiva performance possa fargli perdere la stima e il consenso di genitori, amici e più in generale del suo micro universo. Il vero problema è che più che durante l’esame, l’ansia è un vero nemico durante la preparazione degli esami, il lungo periodo di studio e analisi. In molti casi lo studente libro-dipendente trascorre mesi su pagine e pagine senza concludere un accidente. Ma allora quali sono i consigli? Il sito www.ilmiopsicologo.it  offre appuntamenti di psicologia on-line e invita caldamente gli studenti incriminati da ansia e agitazione a ridimensionare l’importanza da attribuire all’esame andando oltre al problema voto che di certo non è il giusto modo per valutare l’intelligenza di una persona. E poi anche un esame andato male può essere un’esperienza formativa. Un altro spunto potrebbe essere quello di organizzare lo studio con piani di divisione mole e tempo per non accumulare lavoro da smaltire all’ultimo, quando si è ancora più stanchi…anche lo studio condiviso può essere una soluzione, la compagnia di altri rende più leggero il lavoro e il confronto è sicuramente un modo per misurare la propria preparazione. È importante trovare una giusta valvola di sfogo durante il periodo di studio che serve indubbiamente a distrarre la mente, è sempre ben consigliata la pratica di sport, passeggiate e chiacchierate, mangiare bene e non distrarsi troppo con serate. Insomma i consigli sono davvero tanti anche se in fondo forse ciò che conta è imparare a conoscersi bene e capire come gestire le proprie emozioni in qualsiasi situazione perch

Share

On febbraio 1st, 2008, posted in: News università by
No Responses to “Ansia d”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus