registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Alla ricerca della gravità nelle piante

Diego Camparini, Emanuela Monetti e Mario Pagano, tutti dottorandi in Scienze agrarie e ambientali dell’ateneo fiorentino, sono campioni d’Europa nella ricerca. Per la prima volta nella storia dell’Agenzia spaziale europea (Esa) le tre competizioni indette per poter utilizzare per il 2011 le sue strutture di Brema, Bordeaux e Noordwijk , sono state vinte dallo stesso team di ricerca, guidato da Stefano Mancuso e Sergio Mugnai, del Dipartimento di scienze delle produzioni vegetali, del suolo e dell’ambiente agroforestale.
Per favorire la ricerca in ambito spaziale fra i giovani, l’ESA apre annualmente delle gare che permettono a progetti di ricerca presentati da studenti universitari (specialistica o dottorandi) di poter essere ospitati e finanziati presso tali strutture. Si tratta di tre differenti concorsi cui gli studenti europei possono partecipare: "Drop your thesis"  (per utilizzare la Drop Tower di Brema); "Fly your thesis" (per partecipare ad una campagna di voli parabolici a Bordeaux) e "Spin your thesis" (per poter utilizzare la supercentrifuga di Noordwijk).
Cosa indagheranno Diego, Emanuela e Mario nei laboratori dell’Esa? La risposta delle piante ai cambi di gravità, argomento principe del progetto di ricerca che si è aggiudicato la competizione dove i tre dottorandi hanno avuto la meglio su di un centinaio di gruppi di ricerca provenienti dalle più prestigiose università europee.
Share

On maggio 30th, 2011, posted in: News università by
No Responses to “Alla ricerca della gravità nelle piante”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus