registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Al Suor Orsola di Napoli s

L’impegno civile di un Sud che non vuole chinare il capo di fronte al malaffare. Lunedì 28 Febbraio alle ore 10, presso la Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa, Raffaele Cantone, magistrato della Corte di Cassazione, sarà il protagonista di un Forum di discussione con gli studenti del Master in Promozione, valorizzazione e riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, promosso dall’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa con il sostegno della Fondazione per il Sud, in partenariato con Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le Mafie, Consorzio S.O.L.E – Cammini di Legalità ed Agrorinasce – Agenzia per l’Innovazione, lo sviluppo e la sicurezza del territorio ed in collaborazione con la Fondazione Pol.i.s. – Politiche Integrate di Sicurezza per le vittime innocenti di criminalità e i beni confiscati. La discussione prenderà avvio dall’ultimo libro di Raffaele Cantone “I gattopardi. Uomini d’onore e colletti bianchi: la metamorfosi delle MAFIE nell’Italia di oggi” (Mondadori). Nato a Napoli nel 1963, il magistrato è stato fino al 2007 pubblico ministero presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, dove si è occupato delle indagini sul clan camorristico dei Casalesi, riuscendo ad ottenere la condanna all’ergastolo dei più importanti capi di quel gruppo fra cui Francesco Schiavone, detto Sandokan, Francesco Bidognetti, detto Cicciotto ‘e Mezzanott, Walter Schiavone, detto Walterino, Augusto La Torre, Mario Esposito e numerosi altri. Sempre Cantone, si è occupato anche delle indagini sulle infiltrazioni dei clan casertani all’estero; in particolare in Scozia, dove è stata individuata una vera è propria filiale del clan La Torre di Mondragone dedita al reinvestimento in attività imprenditoriali e commerciali di proventi illeciti, in Germania, Romania ed Ungheria dove esponenti del clan Schiavone durante la latitanza si erano stabiliti ed avevano acquistato beni immobili ed imprese. Ha curato il filone di indagini che hanno riguardato gli investimenti del gruppo Zagaria in Parma e Milano facendo condannare per associazione camorristica un importante immobiliarista di Parma. Vive sotto scorta dal 2003 in quanto gli investigatori scoprirono un progetto di un attentato ai suoi danni organizzato dal clan dei Casalesi. Autore di numerose pubblicazioni in materia giuridica, collabora anche con riviste giuridiche quali Cassazione Penale, Rivista Penale, Archivio nuova procedura penale e Gazzetta Forense. Nel 2008 ha pubblicato per i tipi di Mondadori “Solo per giustizia”, opera autobiografica in cui ripercorre la sua esperienza di magistrato di prima linea, cui è seguito, alla fine del 2010, “I Gattopardi”, scritto in conversazione con il giornalista dell’Espresso Gianluca Di Feo. Attualmente collabora come editorialista per il quotidiano “Il Mattino”, per il quale cura anche il Blog “La città delle regole” e lavora presso l’Ufficio del Massimario della Suprema Corte di Cassazione. All’incontro, aperto a tutti gli studenti dell’Università, prenderanno parte anche gli allievi del Master in Scienze criminologiche, investigative e politiche della sicurezza dell’Università Suor Orsola Benincasa e gli allievi della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa”.
Share

On febbraio 26th, 2011, posted in: News università by
No Responses to “Al Suor Orsola di Napoli s”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus