registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Quando il master va in scena

‹‹Negli Stati Uniti il dibattito scientifico-professionale sulla morte e il fine vita è più acceso ed esiste la figura del tanatologo, cui è affidato il compito di aiutare coloro che stanno morendo e chi gli sta accanto. Nel Regno Unito si azzardano addirittura ad affrontare il tema dell’educazione precoce sul tema del rapporto vita/morte›› dice Ines Testoni direttrice del Master ‹‹Crediamo che qualcosa del genere potrebbe svilupparsi anche in Italia: per questo l’Università di Padova ha istituito il Master Death Studies & the End of life: studi sulla morte e il morire.
Un master pensato per medici, psicologi, infermieri, insegnanti, educatori, sociologi e filosofi finalizzato a gestire il momento della malattia, quello terminale e comunicare la morte. Essere d’aiuto alle persone in quel momento doloroso e inimmaginabile, aiutarle ad affrontarlo nel modo migliore, insegnare le tecniche per gestire le relazioni d’aiuto. Inoltre il corso ha una matrice scientifico-culturale “che non trascura il valore della ricerca di senso tra cultura e dialogo interiore” continua la professoressa Testoni.
Il master verrà presentato domani, venerdì 3 settembre, all’Università di Padova (aula Nievo, Palazzo del Bo), attraverso due tecniche di rappresentazione particolari: il teatro dell’oppresso e lo psicodramma, finalizzate alla ridefinizione dei rapporti umani. Non a caso la giornata porta l’eloquente titolo di Congiura del silenzio.
Share

On settembre 2nd, 2010, posted in: Master & Corsi by
No Responses to “Quando il master va in scena”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus