registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Master and commander

PERCORSI POST GRADUATE: DOVE INFORMARSI, QUALI SCEGLIERE, COME VALUTARNE LA QUALITÀ. È IN EDICOLA LA GUIDA 2010 DI CAMPUS, CON 650 TITOLI DI I E DI II LIVELLO, FORMULE MBA, PECIALISTICHE O D’ALTA FORMAZIONE. E I CONSIGLI PER LEGGERE «FRA LE RIGHE» I DATI CHE CONTANO

«L’università ti forma il bagaglio, mentre con un master hai la possibilità di vedere come le cose sono affrontate nella realtà». Alessio Olobardi, 25 anni, ha appena concluso in contemporanea il master in Auditing e controllo interno all’Università di Pisa e la specialistica in Economia aziendale. Ha quindi avuto modo di vedere da vicino i due approcci differenti, quello di una laurea magistrale e quello di un master universitario.
«Dopo poco che frequentavo la specialistica, ci fu presentato il master. Decisi così di fare le due cose in contemporanea. Il master si è rivelato interessante per la possibilità di affrontare argomenti teorici ma, grazie all’intervento di professionisti, vederne anche le applicazioni concrete».
La storia di Alessio, assieme a quella di tanti altri ex allievi di corsi master, è raccolta nell’annuale pubblicazione sui master che anche quest’anno Campus propone: 180 pagine, in vendita in tutte le edicole, al costo di 6 euro. Nata tre anni fa come affiancamento alla decennale Guida all’università, la Guida ai Master offre ai laureati di primo e secondo grado uno strumento in più per orientarsi nella scelta di un master e, novità di quest’anno, anche di un corso di alta formazione, di un Mba o di un master specialistico a orientamento manageriale.
Di 354 master di primo livello, 243 di secondo, 30 proposte in Business administration e 20 corsi di alta formazione si potranno trovare nella Guida tutte le informazioni. Non solo i contatti o i tempi di iscrizione, ma anche la data di attivazione, i dati occupazionali, eventuali certificazioni di qualità e le collaborazioni con le aziende.
Uno dei problemi con il sistema universitario in generale e con il mondo dei master in particolare è quello della valutazione e delle attestazioni di qualità. Così, quanti (appena 19 corsi) hanno fornito alla rilevazione Campus dati trasparenti e completi sul placement – evidenziando il metodo di rilevamento, lo stipendio percepito dai «masterizzati» e la redemption, ovvero il numero di persone che hanno risposto alle loro rilevazioni sugli occupati – sono stati premiati dalla Guida con un «bollino giallo» che attesta l’alta trasparenza del corso.
Ci saranno poi le voci del mondo accademico, ma anche e soprattutto delle aziende. Per questa guida, infatti, Campus ha realizzato un sondaggio inviato a 150 direzioni Risorse umane di alcune fra le più importanti aziende che operano in Italia. Un modo per tastarne il polso e capire cosa cercano le imprese nei candidati che selezionano, qual è il valore di un master e su cosa i laureati dovrebbero attrezzarsi meglio.
Le testimonianze degli ex allievi le troverete nella prima parte del volume. Ragazzi come voi che hanno scelto di frequentare un master e l’hanno messo a frutto nel loro lavoro attuale. Saranno loro a raccontare, a partire dalla loro esperienza, quali sono i punti di forza di un corso, come lo si sceglie, come ci si muove nella selva delle tante offerte presenti sul mercato. Perch

Share

On dicembre 15th, 2009, posted in: Master & Corsi by
No Responses to “Master and commander”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus