registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Gestire i beni confiscati

Esperti che abbiamo competenze trasversali, di tipo giuridico, amministrativo, manageriale, che sappiano seguire tutte le fasi della gestione di un bene strappato alla mafia: dal sequestro alla confisca, dall’assegnazione alla sua riutilizzazione virtuosa. L’Università di Palermo li formerà, prima in Italia, rendendo più efficienti processi che attualmente presentano molte difficoltà. L’Ateneo promuove infatti – prima edizione il prossimo ottobre – un corso di alta formazione post-laurea in Amministrazione e gestione dei beni confiscati alla mafia – in cui insegneranno docenti, avvocati, magistrati.
A promuoverlo, il dipartimento di Studi europei e delle relazioni internazionali (www.dems.unipa.it) diretto da Giovanni Fiandaca, in collaborazione con la Fondazione Bianchini e la Fondazione Legalità.
Il corso sarà presentato nel corso del convegno dedicato alla confisca, gestione, destinazione dei patrimoni mafiosi che si svolgerà domani, sabato 5, nell’Aula Magna dello Steri di Palermo, alla presenza dei ministri degli Interni, Roberto Maroni e della Giustizia Angelino Alfano, e di Mario Morcone, direttore dell’Agenzia nazionale per i beni confiscati, appena istituita. Saranno presenti tra gli altri il prefetto Giancarlo Trevisone, numerosi magistrati, professori universitari, avvocati.
Durante il convegno, che comincerà alle 9 (l’intervento di Maroni è previsto alle 17.30), verranno esposti dati, saranno analizzati i punti critici della “filiera” che va dalla confisca al riutilizzo produttivo dei beni, verranno discusse le ultime novità legislative.
Share

On giugno 4th, 2010, posted in: Master & Corsi by
No Responses to “Gestire i beni confiscati”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus