registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Strampalate avventure in quel di Stanford

Come raccontare con sottile sarcasmo l’esperienza del dottorato made in Usa, una sorta di passaggio tra l’età adulta del lavoro (che stenta ad arrivare) e quella giovanile dello studio (che si allunga sempre di più)? La domanda se l’è posta qualche anno fa Jorge Cham, dottorando in Ingegneria all’università californiana di Stanford, tra giornate a capo chino in ateneo su un progetto a scadenza imminente e momenti di puro ozio che lasciano spazio a farneticanti pensieri. E dalla risposta è nata l’idea di Phd Comics, un’irriverente striscia di fumetti che dal 1997 impazza fra i giovani studenti americani e non solo. Phd, dal suo significato originario (ovvero Philosophiae Doctor) diventa più ironicamente Piled, Higher and Deeper e ad animare i comics, in curiose vicende che si svolgono proprio in quel di Stanford, sono quattro, particolari, dottorandi.
Il più bislacco, già dal senza-nome, è ????, due strani occhiali da secchione, un’aria spesso sospesa tra il serio e lo sconsolato, è lo studente preferito dalle sfuriate dei professori. Affrontate e superate quasi sempre con un invidiabile spirito di sopravvivenza, corroborato dalle comuni sfighe  dei suoi amici ed in attesa di portare finalmente a termine la sua tesi di dottorato.
L’altro maschietto del gruppo è Mike Slackenerny, ciuffo biondo all’insù e sguardo da furbetto. Mike può definirsi quasi un genio: è davvero molto intelligente ma, come spesso capita nelle persone dotate di particolare genialità, alterna momenti di lucidità ad altri di estrema flemma. Forse perch

Share

On febbraio 10th, 2010, posted in: Estero by
No Responses to “Strampalate avventure in quel di Stanford”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus