registration





A password will be e-mailed to you.

No tengo dinero!

«Soi precario y no tengo dinero!», verrebbe da canticchiare dopo aver conseguito il fatidico «pezzo di carta» nella Penisola iberica. Strano ma vero: la Spagna di Zapatero va alla grande (+ 3,8 per cento la crescita economica nel 2007), ma i suoi laureati guadagnano sempre meno e sono sempre meno «stabili». Lo rivela un’indagine dell’Università di La Coruna: tra il 2000 e il 2006 la quota di neolaureati che intascano più di 1200 euro al primo impiego è scesa dal 41 al 29 per cento, mentre quella di chi trova lavoro con un contratto a tempo determinato è salita dal 75 all’85 per cento. Non se la passano bene nemmeno architetti e ingegneri: solo il 67 per cento di loro, oggi, riceve una prima busta paga superiore ai 1200 euro, mentre sei anni fa, erano il 19 per cento in più. Va decisamente peggio per chi si laurea in Lettere, Sociologia e Psicologia: solo il 57 per cento ha già trovato un impiego a sei mesi dal titolo (contro il 92 per cento di architetti e ingegneri e contro il 76 per cento dei laureati in Giurisprudenza e Economia). Non solo. Gli umanisti sono anche insoddisfatti della loro prima occupazione e, per il 70 per cento, dichiarano di essere alla ricerca di un nuovo impiego. Differenze anche tra i «licenciados» in Scienze e quelli in Scienze della salute. I primi trovano lavoro più tardi e guadagnano meno dei colleghi ingegneri, ma sono più ottimisti dei colleghi letterati. I neodottori in Infermeria e Fisioterapia, al contrario, trovano immediatamente un impiego e si dimostrano decisamente soddisfatti, anche se lamentano salari troppo bassi e turni di lavoro massacranti. E le imprese che cosa dicono? A quanto pare, stando ai «cacciatori di teste» iberici, quelli messi peggio sono, ancora una volta, i laureati in Lettere: hanno lacune nell’uso del pc, parlano male le lingue straniere e non hanno la minima idea di come funzioni un’azienda.

Share

On febbraio 12th, 2008, posted in: Estero by
No Responses to “No tengo dinero!”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus