registration





Verrà spedita una password via e-mail.

A Pechino per studiare la propriet

Si chiama “China Intellectual Property Summer Institute” (CHIPSI) il programma realizzato in collaborazione tra la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Milano, la Franklin Pierce Law Center del New Hampshire negli Stati Uniti e la Tsinghua University Law School di Pechino.
E proprio agli studenti di legge dell’ateneo milanese (ma anche di altre facoltà) è rivolto il bando che pure quest’anno porterà in Cina universitari italiani per frequentare il corso, in cinque moduli, focalizzato sulla proprietà intellettuale e sull’analisi comparativa delle rispettive normative cinesi, americana ed europea. Oltre alle lezioni frontali poi saranno previsti incontri con numerosi esperti di diritto e cultura cinese e di giuristi specializzati nel settore della proprietà intellettuale, visite culturali (sulla Grande Muraglia e nei principali musei pechinesi) e di studio (ufficio brevetti, tribunale, studio legale).
L’edizione 2010 si svolgerà infatti a Pechino (presso la Tsinghua University) dal 28 giugno al 23 luglio e, una volta superate le prove previste, garantirà l’acquisizione di 5 crediti formativi riconosciuti dall’American Bar Association (ABA), importanti per una eventuale futura ammissione a programmi di Master negli Stati Uniti.
Per conoscere tutti i documenti da presentare nel caso di partecipazione e per leggere il programma completo, è possibile consultare il sito internet 
 http://www.unimi.it/cataloghi/eventi/CHINA_INTELLECTUAL_PROPERTY_SUMMER_INSTITUTE_2010_VERSIONE_FINALE.pdf . Il bando scade il 24 marzo.
Share

On febbraio 17th, 2010, posted in: Estero by
No Responses to “A Pechino per studiare la propriet”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus