registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Vinta una borsa di studio da 3 mila euro

“Ricevere questo premio di laurea mi ha dato la conferma di non aver studiato cose astratte e slegate dall’interesse del mondo industriale, ma di aver lavorato a problematiche molto sentite in ambito produttivo e di aver accumulato competenze sicuramente spendibili fuori dal mondo accademico.”
Così Sara Vinco, giovane vincitrice del Premio Nazionale di Confindustria per l’innovazione e dottoranda di ricerca in Informatica presso l’università degli studi di Verona, ha commentato la sua vittoria. Con i 3.000 euro vinti, per Sara, ci sarà dunque un ulteriore motivo per continuare ad approfondire i temi della sua tesi magistrale (“Una tecnologia per la generazione automatica di device driver”).
L’importante riconoscimento è stato per Sara ma anche per la facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali di Verona : “L’università mi ha supportata attraverso la presenza di strutture adeguate, quali laboratori didattici e di ricerca, e consentendomi il confronto con personale docente e ricercatori molto preparati e coinvolti in attività con aziende esterne” ha detto la dottoranda.
Ad accogliere positivamente il premio, oltre a Roberto Giacobazzi, preside di facoltà, anche Franco Fummi, relatore della tesi vincente e ordinario di Sistemi di elaborazione delle informazioni. “È una tesi che porta alle piccole-medie aziende nel settore dei sistemi embedded tecniche di progettazione che fino ad ora sono rimaste appannaggio delle sole grandi aziende – racconta il professore – il cui valore principale è quello di essere riuscito a coniugare la ricerca di punta, riconosciuta a livello internazionale, con le esigenze del mondo produttivo.”
Quali i temi al centro della ricerca di Sara? Tra i principali, come detto, quello dei sistemi embedded, ovvero quei sistemi elettronici a microprocessore progettati per una determinata applicazione, spesso con una piattaforma hardware ad hoc, integrati nel sistema che controllano e in grado di gestirne tutte o parte delle funzionalità. Con il suo lavoro, Sara ha voluto quindi creare una metodologia di generazione automatica del software pensata per facilitare lo sviluppo di sistemi embedded attraverso una più semplice integrazione tra hardware e software.
Share

On ottobre 20th, 2010, posted in: Borse & Concorsi by
No Responses to “Vinta una borsa di studio da 3 mila euro”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus