registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Da Asti al mondo, si studia il medioevo

Tutti sanno che a Londra esiste Lombard street, ma forse non tutti conoscono la ragione per cui la via, collocata nel cuore della city, si chiama così. Lo stupore aumenterebbe sentendosi raccontare che la ragione è da ricercarsi nell’attività di cambiavalute e prestatori di denaro svolta qui in epoca medievale da operose reti familiari – allora tutt’uno con le reti d’affari – provenienti dall’Italia del nord: le famiglie di lombardi. E proprio allo studio del credito in epoca medievale è dedicato l’astigiano Centro Studi sui Lombardi e sul credito nel Medioevo, istituito nel 1996, dal Comune di Asti e dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Asti, che ne è il sostegno finanziario, grazie anche al supporto scientifico del Prof. Renato Bordone e di un gruppo di studiosi, tra cui Luciano Palermo (LUISS), Maria Giuseppina Muzzarelli (Bologna), Giacomo Todeschini, Giuseppe Sergi. Nonostante la recente scomparsa del Prof. Renato Bordone, che del Centro era il coordinatore scientifico, proprio nel rispetto dei progetti e dei programmi che erano stati avviati e a cui lo studioso teneva particolarmente, anche per l’anno 2011 sono state bandite borse di studio per supportare i giovani studiosi (scadenza 22 gennaio 2011) (tutte le info presso la sede del CSL, presso l’Archivio Storico del Comune, Palazzo Mazzola, via Massaia, 5, Asti, Tel. 0141/53.87.70, fax 0141/55.83.38, e-mail: centrostudilombardi@comune.asti.it. La segreteria del Centro Studi è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Il martedì e il giovedì anche al pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,30). Per il bando, cliccare qui.
Share

On gennaio 15th, 2011, posted in: Borse & Concorsi by
No Responses to “Da Asti al mondo, si studia il medioevo”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus