registration





A password will be e-mailed to you.

La vita dell

Come muore l’Africa, lo sappiamo tutti: guerre e guerriglie, malattie, aids, carestie, siccità. Sono sempre le stesse le poche e scarne notizie che riceviamo da questo continente dimenticato.

Rimane la domanda: come vive l’Africa? Come si sveglia la mattina, e come va avanti in una dura e intensa giornata piena di difficoltà?

Prova a raccontarcelo Roberto Fontolan, con il libro Kop Ango? Un giorno nella vita del Nord Uganda , edito da Marietti 1820, il racconto di un viaggio, dall’alba al tramonto, in compagnia di AVSI, organizzazione non governativa italiana presente dal 1984 in Nord Uganda con progetti di emergenza umanitaria allo sviluppo.

L’autore, giornalista della Rai per dieci anni, dove è stato anche vicedirettore del Tg1, oggi è direttore della rivista internazionale Oasis, e docente di Storia e tecnica del giornalismo televisivo presso l’Università Cattolica di Roma, dopo aver pubblicato Riscoprirsi Uomo. Intervista con Massimo Crapara, e Cronache dal nuovo mondo, giunge al suo terzo libro, in cui descrive ventiquattro ore nella vita del Nord Uganda, terra squassata dalla guerra e dalle epidemie. Nonostante ciò, ogni mattina il popolo degli Acholi si saluta dicendo «Kop Ango?», che vuol dire «C’è qualcosa?». Il sottinteso è «C’è qualcosa che non va?». E la riposta obbligata è «Kop pe». Cioè «Non c’è niente. Tutto bene, possiamo andare avanti». In Nord Uganda la giornata e le relazioni iniziano così, con un piccolo dubbio che va fugato. Ed è questo dubbio che da titolo e senso a questo libro, un dubbio che vale la pena approfondire: tutti noi sappiamo come muore l’Africa, ma che ne sappiamo di come vive?

Share

On ottobre 20th, 2006, posted in: Volontariato by
No Responses to “La vita dell”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus