registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Provenza: gitani in festa

Un trionfo di colori, canti e preghiere: così appare la festa dei gitani di Saintes-Maries-de-la-Mer, piccolo villaggio sul mare nel Sud della Francia che ogni anno, alla fine di maggio, si anima per la festa di Santa Sara, patrona degli zingari. Anche quest’anno, dal 24 al 26 maggio, rom, sinti e manouches di tutta Europa si sono dati appuntamento, invadendo la piccola cittadina francese in un coloratissimo e festoso pellegrinaggio.
La Festa degli Zingari fu istituita nel 1935 dal Marchese di Baroncelli, nobiluomo toscano molto amico del popolo gitano, la cui famiglia si era rifugiata in Provenza dopo essere stata esiliata.
I primi anni, in concomitanza con la persecuzione nazista degli zingari, la Chiesa non partecipò alla processione, cominciò a farlo soltanto nel 1953.
Oggigiorno, la presenza religiosa è molto forte e sentita durante questa festa, che prevede messe solenni, la venerazione delle reliquie della Santa e la processione della statua che la raffigura (portata a mano dai gitani) fino al mare.
Saintes-Maries-de-la-Mer può quindi essere considerata una sorta di capitale per il popolo zingaro, per quel popolo che, essendo nomade, non avrebbe mai potuto avere uno stato e, quindi, una capitale.
Share

On maggio 26th, 2009, posted in: Viaggi by
No Responses to “Provenza: gitani in festa”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus