registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Mare 2.0 – Istruzioni per l’uso

NON SOLO SOLE, NON SOLO SALE, NON SOLO SESSO: LA VACANZA DI MARE È OGGI UN FENOMENO COMPOSITO, DI CUI FANNO PARTE ANCHE MODA E TECNOLOGIA. PER CHI STA PROGETTANDO UNA VACANZA ON THE BEACH, ECCO UNA MINIGUIDA PER PARTIRE. CON GLI APPUNTI DI VIAGGIO DI FRANCESCO MANDELLI, VJ MTV

Ha visto cose che noi umani non potremmo immaginare… fuochi d’artificio balenare al largo della favela di Rio. E raggi B sprigionarsi dalle scarpe di ignoti vagabondi. E tutti quei momenti andranno conservati nel tempo come flashback in un film. È tempo di partire…
Francesco Mandelli, il mitico Non giovane di Mtv, racconta a Campus le sue suggestioni di viaggio.
Comfort o low cost?
Il periodo impone il low cost, ma nel mio caso è soprattutto una scelta. Amo la dimensione zingara del viaggio, quella fuori controllo, fatta di scoperta, avventura, imprevisto.
Se posso scegliere, punto alle città: adoro vagabondare per le strade senza meta, sentire i marciapiedi sotto le scarpe, guardare la gente, mangiare dove mangiano tassisti e camionisti. I
n genere non programmo niente, eccetto l’andata e il ritorno: mi prendo il lusso di vivere alla giornata.
Precari al lavoro e precari in vacanza…
Il futuro non è mai stato così incerto come ora, è vero. Ma nel viaggio l’incertezza è per così dire «legittima ». E ha una data di scadenza: sai che prima o poi tornerai. Nella vita, invece, non ne vedi la fine e tutto si carica di ansie. Leva l’ansia del quotidiano e ogni piccola disavventura diventa occasione di scoperta, di ironia. Poi lo sanno tutti che condividere situazioni «estreme» crea complicità.
Estreme quanto?
Estate 2000. Io e Gip (ndr Giampietro Cutrino) ci imbarchiamo per gli Usa. Destinazione Miami. Con un particolare: sul biglietto di ritorno c’è scritto San Francisco. E che sarà mai un coast to coast in 14 giorni?! Ad avere un programma… e un’auto… e due lire… Ok, siamo al verde, completamente.
Piano A: andiamo all’Ambasciata e ci gettiamo ai loro piedi. Piano B: andiamo alla Western Union e ci gettiamo ai loro piedi. Buona la seconda. Con un money tranfer compriamo a 800 dollari una Ford Mercury degli anni 60. Dopo 20 metri addio freni. Perfetto, cerca qualcosa per raffreddare le gomme: una canna, una pompa, un idrante… Idrante? Pompieri? Perch

Share

On luglio 30th, 2009, posted in: Viaggi by
No Responses to “Mare 2.0 – Istruzioni per l’uso”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus