registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Discese a suon di blues, jazz e funky

Dal 6 al 22 marzo sulle piste da sci della Val di Fiemme, della Val di Fassa, delle Valli del Primiero, Vanoi e San Martino di Castrozza – Passo Rolle si scenderà cullati dalle note del Dolomiti Ski Jazz. Il più celebre festival jazz dell’arco alpino (fino all’anno scorso si chiamava Fiemme Ski Jazz), l’unico che si svolge direttamente sulla neve delle piste da sci, prevede decine di concerti che si terranno nei punti più suggestivi del panorama dolomitico, nei pressi di rifugi, baite e malghe: dai rifugi Eurotel e Doss dei Laresi all’Alpe Cermis, dalle baite El Zirmo e Gardonè dello Ski Center Latemar allo Chalet Valbona all’Alpe Lusia. E tanti altri. Jazz tradizionale, blues, jazz vocale, funky, standard swing e musica gitana: tanti sono gli appuntamenti che attendono sciatori e snowboarder. Di giorno e di sera, quando i concertisti si esibiranno nei teatri e nelle sale dei centri toccati dalla manifestazione. Qualche nome? L’inaugurazione toccherà a Stefania Tschantret (Malga Rolle, 6 marzo), poi si esibirà il quintetto di Jorge Rossy (Fiera di Primiero, 6 marzo). A seguire il quintetto del trombettista Jack Walrath, che farà omaggio a Charles Mingus; i quartetti newyorkesi Sangha e Afinidad, con il pianista Ed Simon, il sassosfonista David Binney, Scott Colley al contrabbasso e Antonio Sanchez alla chitarra. Ma i gruppi che si alterneranno sotto il sole delle Dolomiti sono numerosissimi (il programma completo è visibile sul sito www.dolomitiskijazz.com). Tutti i concerti del giorno sono gratuiti. Alla sera l’ingresso nei teatri costa 10 euro, l’abbonamento Fidelity card, con l’ingresso a tutti i concerti, si acquista con 20 euro. Il Dolomiti Ski Jazz è diretto da Enrico Tommasini.

Share

On marzo 2nd, 2009, posted in: Sport by
No Responses to “Discese a suon di blues, jazz e funky”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus