registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Un nuovo sindaco sulle orme di Obama

Nir Barkat è il nuovo sindaco di Gerusalemme, eletto lo scorso novembre. I media israeliani hanno accolto il suo trionfo come una rivoluzione secolare dopo cinque anni con l’ultraortodosso sindaco Uri Lupolianski. Il vincitore (con il 52 per cento dei voti) è un giovane e ricco imprenditore tecnologico, che già quattro anni fa aveva tentato di conquistare la municipalità perdendola a favore degli ortodossi per soli 15mila voti. Questa volta è riuscito a mobilitare il voto dei laici, molti dei quali tendono a emigrare a Tel Aviv piuttosto che opporsi allo strapotere dei religiosi, usando il riuscito slogan: «A Gerusalemme c’è posto per tutti o per nessuno».
Ha promesso (imitando Obama) di essere il «sindaco di tutti» e di lottare per il risveglio di una città che appare sempre più in declino. Le sue promesse gli hanno portato qualche voto nei quartieri arabi, dove in larga misura gli elettori si sono astenuti per non legittimare l’amministrazione ebraica, e quello più importante dei religiosi sionisti, che hanno contribuito a rompere il fronte degli ortodossi. Il nuovo sindaco vorrebbe che Gerusalemme si trasformasse in una metropoli internazionale.
Per questa ragione ha annunciato nuove leggi per attirare compagnie commerciali, soprattutto appartenenti all’industria informatica israeliana, nel tentativo di far ritornare le migliaia di persone che nel tempo hanno abbandonato la città, e insieme cercare di ricostruirla.

Share

On dicembre 5th, 2008, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Un nuovo sindaco sulle orme di Obama”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus