registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Un libro sulla vita da freelance

“Vorrei avere mille lire al mese”. Oggi la vecchia canzone torna più che mai di moda quando si parla di precariato, una condizione che attanaglia soprattutto i giovani. E proprio questo argomento (o piaga sociale, forse sarebbe meglio dire) sarà al centro della presentazione del libro di Sergio Bologna e Dario Banfi “Vita da freelance. I lavoratori della conoscenza e il loro futuro” (Feltrinelli, Milano, pp. 288, € 17) che lunedì 6 giugno si svolgerà alle ore 17.00 a Torino presso la Fondazione Einaudi (Via Principe Amedeo n. 34): con Giuseppe Berta e Salvatore Cominu sarà presente anche Angelo Picherri (Università di Torino). La rappresentazione del lavoro autonomo finora offerta confonde ancora quello “di prima generazione” con il lavoro scaturito dalla trasformazione postfordista. Si confonde un modo di lavorare antichissimo con quello che è apparso solo negli ultimi trent’anni, creando così equivoci di tipo statistico, mediatico e, cosa assai più grave, normativo. In questo libro gli autori, di due generazioni differenti, aiutano a scoprire che le cose stanno cambiando in profondità anche nell’universo del lavoro indipendente postfordista. Il tipico individualismo del lavoratore indipendente, chiuso nella sua casa-ufficio e collegato al mondo solo per via remota, subisce un profondo cambiamento in virtù di una nuova spinta all’associazionismo, alla coalizione, alla community. Passando da New York a Londra, da Parigi a Milano, gli autori seguono le tracce di un movimento associativo di segno nuovo, che si confronta direttamente con lo stato e il mercato su questioni fiscali, previdenziali, normative. Il nuovo mondo delle professioni è fatto di freelance, milioni di lavoratori in perenne tensione tra libertà e vincoli, tra creatività e conformismo, tra sapere tacito e saperi standardizzati. Settori importanti del mondo del business prevedono che questi lavoratori della conoscenza saranno fondamentali nel prossimo futuro. Per questo è utile sin da ora conoscerli meglio. Tutti sono invitati.
Share

On giugno 7th, 2011, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Un libro sulla vita da freelance”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus