registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Progetto salva-balene

I ricercatori dell’Istituto Tethys lottano per salvare balene e altri animali marini dalle mutilazioni, sempre più frequenti, di navi e barche con cui entrano in collisione.
Navi cargo o da crociera, traghetti e semplici imbarcazioni, sono letali per i cetacei e per le altre creature degli abissi e lo sanno bene i ricercatori, che sono impegnati in un progetto finanziato dal ministero dell’Ambiente e svolto in collaborazione con Accombas e con la Commissione Baleniera Internazionale (IWC), che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e gli operatori del settore e a individuare adeguate misure di mitigazione (www.collisioni.org).
L’ultima vittima, è stata fotografata dal gruppo di ricerca due settimane fa a largo di Sanremo, nel bel mezzo del santuario di Pelago: si tratta di una balenottera che è stata ferita e mutilata dalle eliche di una piccola imbarcazione. Le dimensioni del mezzo sono state desunte dai segni di collisione riportati sul corpo del mammifero.
Il consiglio che danno i ricercatori Tethys è di moderare la velocità, soprattutto nelle aree frequentate dai grandi cetacei.
L’Istituto si schiera contro la gara motonautica offshore “Primatist Trophy 2010”, prevista dal 27 al 30 luglio tra l’Elba e l’Argentario, proprio all’interno del Santuario Pelagos, bacino che ospita molte creature marine, che sarebbero dunque in pericolo.
Quest’area, è stata inserita nel 2001 nella lista delle Aree specialmente protette di interesse mediterraneo, dove questo genere di competizioni sono vietate (Legge 391 dell’11 ottobre 2001). Per questo il gruppo si aspetta la soppressione della gara e auspica l’assunzione di nuove misure gestionali per limitare l’impatto delle attività umane sulla natura.
Share

On luglio 21st, 2010, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Progetto salva-balene”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus