registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Parola alla Cross generation

Sono Luca Visonti, dell’Università Bocconi, e Enzo Napoletano, di Etnica, ad affrontare i problemi della cross generation in una recente pubblicazione (Cross generation marketing, Egea 2009) frutto di una loro ricera volta a ricostruire e rendere ragione delle forme di integrazione tra giovani di diversa origini nell’Italia di oggi. Ragazzi spesso nati in Italia da genitori stranieri e giovani immigrati che nel 35% dei casi amano definirsi “cittadini del mondo” hanno abitudine ben precise di cui questo studio intende rendere conto. Particolarmente interessanti i dati riguardanti le letture di questi giovani e il loro utilizzo dei beni tecnologici: poco conosciuta la free press (ben il 55,3% la ignora); maggiormente apprezzati i quotidiani (letti regolarmente dal 22,8%); quasi assente la lettura di testi nelle rispettive lingue d’origine (il 71,8% non ne fa mia uso). Oltre il 90% possiede un cellulare, e più di 70 giovani su 100 hanno un personal computer, anche se non tutti fanno regolare uso di internet. Molti sono insomma i punti su cui si potrebbe lavorare in vista di una sempre maggior integrazione di questi giovani: non a caso, Luca Visonti e Enzo Napoletano propongono, a conclusione del loro studio, un decalogo per rilanciare il dibattito e favorire un passaggio dal marketing per le seconde generazioni al marketing con la cross generation (www.stampa.unibocconi.it/editor/archivio_pdf/ViscontiNapolitanoDecalogo20090122180900.pdf)

Share

On gennaio 27th, 2009, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Parola alla Cross generation”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus