registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Gli appassionati di cinema si incontrano a Torino

Siete appassionati cultori di cinema? Volete saperne di più in tema di filmografia o documentaristica? Distretto Cinema (www.distrettocinema.com) è da alcuni anni a Torino un luogo d’incontro per appassionati della materia che, in questi giorni, tornano a darsi appuntamento in sede (via Ragusa 23) con una serie di iniziative e di corsi (dal 5 ottobre quello di riprese e montaggio; nei giorni 17/18 ottobre il workshop intensivo di recitazione condotto da Danny Lemmo, dell’Actors Studio di New York, vd. profilo http://www.distrettocinema.com/index.php?ID=23). Inoltre, si inaugura venerdì 25 settembre alle ore 21 in collaborazione con FIilm Commission Torino Piemonte e
Regione Piemonte “Note di regia: il documentario in Piemonte”, rassegna in cinque serate con cadenza settimanale organizzata da Grazia Paganelli e Fulvio Paganin, per mostrare alcuni lavori realizzati grazie al Piemonte Doc Film Fund, il fondo promosso dalla Regione per il finanziamento dei documentari. Il tema comune all’interno di questa rassegna è rappresentato dalla follia dell’uomo quando il sonno della ragione genera mostri. Si parte venerdi’ 25 alla presenza di Steve della Casa, presidente della Film Commission, con la proiezione di “Medusa. Storie di uomini sul fondo” di Fredo Valla. Il documentario rievoca la tragedia di un sommergibile italiano silurato dalla marina inglese nel 1942. Quattordici uomini rimasero vivi, a circa trenta metri di profondità, imprigionati nella parte di poppa del sommergibile. Torpediniere, sommergibili, piroscafi, motoscafi, pontoni e palombari vennero per salvarli. I marinai sul fondo attesero pazienti, comunicando attraverso il filo della boa telefonica con i soccorritori in superficie. Ma nessuno poteva prevedere le burrascose condizioni meteorologiche… La rassegna prosegue poi con quattro serate presso la “Sala Bandolo” del Caffè Basaglia, in via Mantova 34. Il 2 ottobre viene presentato il film “09 Ampere” di Giotto Barbieri, una scottante analisi sulla depressione e sulla pratica dell’elettroshock ancora in uso e che tante polemiche e divisioni nella scienza ha provocato in settant’anni di applicazione. Alla serata parteciperà una psichiatra per discutere sul tema proposto dal documentario. Venerdì 9 ottobre torna il tema dell’assurdità dei conflitti con l’opera di Enrico Verra “Scemi di guerra” che analizza gli effetti devastanti che la guerra di trincea provocò sui sopravvissuti, alcuni dei quali patirono una malattia fino allora sconosciuta che prese il nome di Shellshock. Il razzismo e l’integrazione, invece, sono i temi trattati da Daniele Gaglianone ne “La classe dei gialli”, in programmazione venerdì 16 ottobre, che racconta un giorno della vita di un gruppo di bambini dell’asilo multiculturale e multietnico di San Salvario a Torino. Un luogo e una stagione della vita speciali, in cui imparare che le persone in fondo sono tutte uguali. Chiude la rassegna, venerdì 23 ottobre, il documentario “Kampala Babel” di Cecilia Pennaccini, che ha come protagonista Moses Isegawa, scrittore ugandese dell’ultima generazione divenuto famoso in tutto il mondo con i suoi romanzi “Cronache Africane” e “La fossa del serpente”. Isegawa conduce alla scoperta di Kampala, caotica e multietnica capitale dell’Uganda, teatro negli ultimi anni di un rapidissimo sviluppo economico con un’enorme massa di diseredati che popola gli slums cittadini, con evidente contrasto tra l’opulenza dei quartieri ricchi e questi ghetti in rapida espansione. Ogni proiezione avverrà alla presenza dell’autore che, concluso il documentario, sarà a disposizione del pubblico per approfondire l’argomento trattato. L’Ingresso è libero. Per informazioni: info@distrettocinema.com
Share

On settembre 24th, 2009, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Gli appassionati di cinema si incontrano a Torino”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus