registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Facebook e le amicizie controvoglia

Tanti amici su Facebook sì, ma molti accettati controvoglia. Lo rivela uno studio condotto da Roger Half, società di recruiting, su un campione di 2.500 manager in 11 Paesi, Italia inclusa.
La diffusione dei social network in ambito lavorativo ha creato un effetto di rigetto: chi accetta una richiesta di amicizia o di adesione a un network professionale dal 15% al 36% lo fa controvoglia.
Se la richiesta di amicizia arriva da un parigrado l’85% degli utenti è soddisfatto e soltanto il 15% è contrario. Lo stesso accade se la proposta avviene da un sottoposto, nell’81% dei casi, la persona è lusingata. Non si può dire lo stesso se la richiesta proviene da un superiore; il 36% accoglie la proposta con freddezza e solo il 64% ne è lusingato.
Uno su quattro invece è scontento se la richiesta proviene da qualcuno esterno all’azienda, ad esempio un cliente. Un consiglio a tutti i lavoratori, stagisti e neolaureati arriva da Carlo Caporale, Associate director di Roger Half: “siate conservativi con le richieste di amicizia in ufficio, rischiano di snaturare il rapporto professionale e l’equilibrio di una realtà che si fonda sulla compresenza di relazioni reali e virtuali”.
Share

On settembre 15th, 2010, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Facebook e le amicizie controvoglia”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus