registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Dall’universit

Dopo quasi tre anni di divieto d’utilizzo del sito di video-sharing più cliccato del pianeta, la Brigham Young university fa marcia indietro, dando la sua benedizione al mitico YouTube.
Gli studenti dell’ateneo dello Utah, istituzione della Chiesa mormone, – che hanno scelto di condurre una vita casta e virtuosa, lasciando ad altri alcool, tabacco, caffeina e i vizi più comuni – non potevano infatti vedere i video del web dai pc del loro campus.
A partire dal 2006, l’ateneo aveva bloccato siti con contenuti pornografici o violenti e questo è bastato per far scattare il blocco verso il famoso sito di videosharing. Motivazione: la presenza di troppi contenuti che avrebbero potuto violare le severe regole dell’ateneo e intaccare il suo codice d’onore, che ogni suo allievo vuole e deve rispettare. Meglio non rischiare e bloccare tutto, prima che qualche studente fosse ispirato negativamente dai video di qualche utente smaliziato, in grado di aggirare le maglie protettive di casa YouTube.
Autocensura preventiva quindi, che in questo caso priva i giovani studiosi di una risorsa non indifferente. Dopo circa tre anni, l’idea di un dietrofront non risulta così assurda nemmeno agli autori del blocco. Di conseguenza, pochi giorni fa, è arrivata l’attesa svolta, resa pubblica dalla portavoce della Brigham Young University, Ms.Jenkins: «Gli amministratori hanno revocato il divieto all’uso di YouTube, per via della gran quantità di materiale educativo presente sul popolare sito di video-sharing».
C’è del buono, insomma, a quell’indirizzo internet. E i contenuti non adatti? Si confida nei filtri di YouTube, potenziati rispetto a tre anni or sono, e nella disciplina dei singoli studenti.
Share

On luglio 30th, 2009, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Dall’universit”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus