registration





A password will be e-mailed to you.

Carriera batte stipendio, tre a zero

Chi dice che, nelle nuove generazioni, idealismo e pragmatismo non vadano d’accordo? Concreti sì, ma con intelligenza: per un giovane su due che cerca il primo o un nuovo lavoro è meglio avere buone prospettive di crescita professionale che uno stipendio alto. E’ quanto emerge dal sondaggio on-line realizzato da Actl – sportello stage per l’incontro tra la domanda e l’offerta di tirocini (www.sportellostage.it). La possibilità di acquisire esperienza e maturare professionalmente è più importante sia della retribuzione iniziale, sia dell’autonomia nelle mansioni e dell’eterogeneità dei compiti. Al secondo posto, nelle preferenze espresse dal campione preso in esame, la presenza di un clima lavorativo sereno (27 per cento). Solo il 7,25 per cento ritiene prioritario uno stipendio elevato.
Quale il settore lavorativo più gettonato? Un terzo degli intervistati sceglie l’area Comunicazione e marketing (33,33 per cento), mentre più di un quarto punta alle Risorse umane (25,4 per cento). Seguono le aree della Moda (21,47 per cento) e del Non Profit (7,34 per cento). Meno ambite Amministrazione e finanza, con un 6,78 per cento, e l’Information tecnology  con il 5,66 per cento.
Ma cosa sono disposti a fare i giovani del 2006 per inserirsi nell’area professionale preferita? Quasi due ragazzi su tre hanno risposto che accetterebbero di lavorare lontano da casa, mentre i restanti sono divisi tra i compromessi iniziali di svolgere mansioni diverse da quelle desiderate (15,17 per cento) e percepire uno stipendio/rimborso spese basso (20 per cento).
“Ragazze e ragazzi capiscono che le opportunità migliori nel mondo del lavoro sono quelle di medio-lungo termine”, commenta Marina Verderajme, presidente di Actl. “In qualsiasi settore professionale è più importante avere buone prospettive di crescita per il futuro rispetto ad una gratificazione esclusivamente economica nel presente. I giovani, in un moderno mercato del lavoro dinamico e flessibile, sanno stabilire delle priorità e vogliono scommettere su loro stessi”.

Share

On marzo 15th, 2006, posted in: Lifestyle News by
No Responses to “Carriera batte stipendio, tre a zero”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus