registration





A password will be e-mailed to you.

Tutti i modi del genio creativo: Projects, visual arts & fashion

_ Federico Salpietro 23 anni, assistant product manager nel settore moda
Dal Polimoda al Quirinale: la carriera di Federico Salpietro, classe ’84, padovano, comincia prima ancora di metter piede fuori dall’istituto fiorentino. E, precisamente, con la tesi in Marketing strategico operativo per la moda, dal titolo: «Lusso o son desto – Studio sul lusso e i vantaggi competitivi della moda italiana nei mercati emergenti».
Un lavoro che gli ha fruttato il Premio di laurea qualità Italia 2007, consegnatogli al Quirinale da Laura Biagiotti del comitato Leonardo, alla presenza del presidente della repubblica Giorgio Napolitano.
Conteso dalle case di moda, il giovane fuoriclasse lavora, oggi, come assistant product manager della linea 5PH Denim male della Diesel.
_ Filippo Ghezzani 26 anni, designer
Classe: 1981. Luogo di nascita: Livorno. Segni particolari: un’autentica passione per Mies van der Rohe e per Philippe Starck, «capace di combinare estetica, idee e nuovi messaggi».
Fin da studente (facoltà di Architettura all’Università di Firenze), intraprende un’intensa attività lavorativa, ristrutturando edifici residenziali e curandone anche l’interior design. Lo si capisce subito: il giovane Filippo è un talento nato, dal tocco personale e l’originalissimo carattere stilistico. Se ne accorge la critica e se ne accorgono le aziende: oggi, lavora per The Home Key, sviluppando la H Line, linea di arredamento ispirata alle travi Ipe, elementi di sostegno architettonico trasformati dalla sua creatività in oggetti d’uso quotidiano.
_ Camillo Sorrentino 25 anni, designer
«70%». Il nome è certamente bizzarro ma il progetto di tesi lo è ancora di più: una cellula abitativa studiata per prevenire gli effetti catastrofici dell’innalzamento del livello del mare; ideata per galleggiare sull’acqua ma adattabile anche alla terra, totalmente ecologica e autosostenibile, grazie all’uso di pannelli solari, fotovoltaici e un desalinizzatore.
Con questo lavoro Camillo Sorrentino, classe ’82, assieme a Maria Proshina e Florian Marsoner, ha segnato due gol memorabili: si è diplomato allo Ied Design di Milano e ha vinto Base 2 – Biennale d’arte degli studenti europei 07, mostra-concorso che ha coinvolto scuole e istituti di ben 44 Paesi sul tema: «Sign & design per un’arte eco-responsabile». Come dire, nel mare turbolento della vita, meglio imparare subito a nuotare, che non si sa mai. E lui se la cava già molto bene!
_ Danilo Mangini 29 anni, product designer
L’auto del futuro sarà pulita, anzi, pulitissima: da potercisi specchiare. E senza il minimo sforzo. Il concorso «Disegnare lo stile italiano», promosso dal gruppo Fiat (Fiat, Lancia e Alfa Romeo), ha coinvolto 200 studenti delle più importanti scuole di design al mondo per un totale di 24 progetti premiati e tre menzioni speciali.
Fra questi, menzione speciale Best innovative material use, il concept di Danilo Mangini, romano, iscritto al secondo anno della laurea specialistica in Design del prodotto al Politecnico di Milano, e del compagno di studi Federico Weber: Panda Splash, l’auto che si lava da s

Share

On febbraio 1st, 2008, posted in: Facce di Campus by
No Responses to “Tutti i modi del genio creativo: Projects, visual arts & fashion”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus