registration





Verrà spedita una password via e-mail.

No bamboccioni nel Sol Levante!

Che cosa induce una ragazza poco più che ventenne che, per sua stessa definizione “non sa nemmeno fare la lavatrice” a volare (per studio) fino in Giappone? Anna Specchio, torinese iscritta al secondo anno della Laurea Specialistica in Lingua e letteratura straniere (con indirizzo di traduzione) risponde che, forse, la vita in Giappone le ha consentito di risolvere i “problemi di lavatrice.” Al di là della metafora anti-bamboccioni, Anna spiega che:” in Giappone [le lavatrici] non sono complicate come da noi: inserisci 100 yen (circa 80 cents), metti il detersivo e lavano tutto loro, anche se con acqua rigosoramente fredda”. Profonda conoscitrice della vita in Giappone Anna lo è diventata grazie ad uno scambio tra le università Gaikokugo Daigaku di Tokyo e l’Università di Torino. “Dall’UniTo – aggiunge – ho solo avuto la possibilità di partire, dopo avere superato un esame, e poi ho vinto la borsa di studio Jasso del Governo Giapponese della durata di dieci mesi. La decisione è stata molto semplice: dovevo assolutamente venire in Giappone per migliorare le mie prestazioni linguistiche; non bastano, infatti, assolutamente, gli anni di studio all’Università per imparare il Giapponese, che è una lingua assai complessa”. Il connotato quasi imperativo della sua scelta di studio (e di vita) è stato portato avanti anche svolgendo dei lavoretti:” Ho lavorato sia in Italia sia adesso qui in Giappone, e comunque a prescindere dalla borsa di studio: in Italia lavoravo perch

Share

On giugno 4th, 2010, posted in: Facce di Campus by
No Responses to “No bamboccioni nel Sol Levante!”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus