registration





Verrà spedita una password via e-mail.

L’agonismo italiano scala il tetto del mondo

Tanti i nomi di futuri campioni che lo sport nazionale è in grado di offrire per un 2010 da boom. Curiosamente tra questi ci sono anche altri due figli d’arte oltre alla Bosetti. Il primo è Roberto Azzaro, saltatore in alto, 18 anni e figlio della mitica Sara Simeoni, medaglia d’oro a Mosca 1980 e detentrice per 36 anni del record italiano nell’alto. Roberto si è avvicinato all’atletica solo da poco, dopo aver praticato per anni il motocross. Talento naturale, ha vinto l’oro nella categoria juniores ai Campionati Csi di atletica a Riccione con 2,06. E a luglio proverà a stupire tutti ai Mondiali di Moncton, in Canada. Il secondo nome è quello della sciatrice Federica Brignone, classe 1990 e stellina dello sci alpino femminile. Sua mamma è Maria Rosa Quario, nazionale azzurra negli anni 80. Federica ha classe e grinta e il 2010 potrebbe rappresentare per lei l’anno della svolta, dopo l’oro in combinata conquistato ai mondiali juniores del 2009. Ottimi i giudizi anche nei confronti di Simone Parodi, 23 anni, schiacciatore della Brebanca Lannutti Cuneo. Inizio di carriera precoce e travolgente con tanto di riconoscimento come Mvp per la A2 nel 2007, per Parodi, durante la scorsa stagione, è arrivata anche la prima convocazione con la Nazionale maggiore. Un primo passo verso la defi nitiva affermazione. Dalla sua c’è tutto: età, talento e carattere. 2010 ricco di aspettative pure per Valerio Mazzola, 22 anni, ala del Carife Ferrara che alle sue prime uscite nel quintetto base ha stupito tutti per tecnica e personalità. Gioca a basket da sempre, ma un problema al ginocchio lo ha bloccato per quasi cinque anni. Per fortuna adesso è tutto risolto e Mazzola può veramente aspirare a essere uno dei migliori del massimo campionato di basket. Usciamo dai Palasport. È tempo di campi d’erba. Nel mondo del rubgy nazionale si fa un bel parlare di Andrea De Marchi, nato a Montebelluna il 19 novembre 1988 e pilone del Rovigo.

Campus gennaio/febbraio 2010

Share

On gennaio 18th, 2011, posted in: Facce di Campus by
No Responses to “L’agonismo italiano scala il tetto del mondo”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus