registration





A password will be e-mailed to you.

Un numero fortunato, ma non troppo

Ha speso una fortuna per acquistare una nuova sim card per il suo cellulare, alla quale corrispondeva un numero fortunato. Circa 1000 euro per avere il numero 66-666-666. Un insieme di cifre per noi italiani un po’ luciferino, ma per i Cinesi portatore di tanta fortuna. E così il danaroso Liu, uomo d’affari della provincia dello Shandong, ha fatto questo investimento per garantirsi una fetta di felicità e l’appoggio eterno e incondizionato delle stelle. Niente di più sbagliato: dal momento dell’acquisto della sim, per Liu sono iniziati gli incubi. Il cinese ha cominciato a ricevere valanghe di telefonate, al ritmo di 100 al giorno, da parte di sconosciuti. Chi voleva solo verificare che il numero super-fortunato esistesse davvero, e sentire la voce del suo possessore; chi invece cercava di fare affari, chiedendo soldi in prestito, convinto che gente così ricca e  fortunata avesse l’obbligo morale di pagare per la buona sorte.

Share

On novembre 28th, 2007, posted in: Diario da Pechino by
No Responses to “Un numero fortunato, ma non troppo”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus