registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Ragazze “unisex”

La moda si è diffusa, come spesso accade, imitando un personaggio famoso. Li Yuchun fino all’agosto dell’anno scorso era una ragazza sconosciuta. Poi ha vinto il concorso canoro "Super Girl 2005" ed è diventata il nuovo idolo dei giovani. Fin qui, tutto normale. Se non fosse che Li ha un look molto originale, capelli tagliati alla maschiaccia e pantaloni larghi a vita bassa come un ragazzo. Le sue fans l’hanno immediatamente copiato, dando vita alla moda "unisex". E scatenando il putiferio nella Cina tradizionalista, dove è inconcepibile che una ragazza si conci come un maschio, non indossi la gonna e non abbia i capelli lunghi e ben pettinati. La reazione unanime di commentatori e intellettuali è stata di condanna: l’"unisex" è una moda che deve scomparire, perch

Share

On aprile 10th, 2006, posted in: Diario da Pechino by
No Responses to “Ragazze “unisex””
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus