registration





Verrà spedita una password via e-mail.

La truffa delle formiche nere

I cinesi sono svegli e imparano in fretta. Anche a truffare. Lo dimostra un curioso caso di cronaca, scoperto nel nord-est del Paese, che rivela una certa creatività, pure nel campo dell’illegalità. Una società è riuscita a spillare 300 milioni di euro a incauti investitori, promettendo lauti profitti in un innovativo progetto. Quale? L’allevamento di formiche. Ma non insetti qualunque: formiche nere, grosse e ben pasciute, note nella regione del Guanxi  come palliativo per un nutrito numero di malanni: pare che siano in grado di curare persino l’artrite. Basta intingerle nel tè caldo o metterle sotto vetro nell’alcol, e diventano un miracoloso rimedio naturale per la salute umana. L’azienda truffatrice prometteva ai ricchi creduloni profitti dal 35 fino al 60%. Ovviamente, alla fine, si è rivelato un grosso bluff.

Share

On novembre 28th, 2006, posted in: Diario da Pechino by
No Responses to “La truffa delle formiche nere”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus