registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Emarginazione di classe

L’esperimento è partito dalla città di Wuhan, nella Cina centrale, l’anno scorso: classi separate per i figli dei contadini e per i figli dei cittadini, per un’educazione su misura. I risultati sono stati considerati soddisfacenti, tanto che dal prossimo anno le classi "sperimentali" si moltiplicheranno. Il motivo? Consentire ai figli dei cittadini, tradizionalmente più colti e beneducati, di ricevere un insegnamento al loro livello, senza il rallentamento che provocherebbe la presenza di piccoli contadinelli poco alfabetizzati. Una scioccante inversione di tendenza rispetto alla Cina maoista, quando i cittadini venivano mandati a studiare e lavorare nelle campagne, per imparare i valori tradizionali della società e per garantire una maggiore integrazione. In un Paese che conta 800 milioni di contadini (su un totale di un miliardo e 300 milioni di persone), un esperimento educativo che divide in base alla provenienza sociale rischia di causare crepe ancora più profonde, oppure permette di migliorare la qualità dell’insegnamento?

Share

On luglio 27th, 2006, posted in: Diario da Pechino by
No Responses to “Emarginazione di classe”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus