registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Tra graffiti e design

Tarocchi, Interior Design, Power Illusion, Ritratti, maschere e Mission to Art: sono questi i sei momenti espositivi della mostra Ibridi, che si svolgerà dal 6 maggio nello Spazio Azimut a Torino.
Ibridi è l’esposizione delle opere dei vincitori della XI edizione del concorso per giovani artisti Io Espongo: Mauro149, Rems182, Ninja1 e Mach505, quattro artisti uniti da graffiti e design.
In mostra ci saranno 56 opere, di cui 26 mai esposte in Italia, articolate in sei momenti espositivi.
La prima serie è quella dei Tarocchi, realizzati in esclusiva per la galleria Little Scratch di David Hannigan, che si ispirano alla simbologia delle 78 carte e si fondano sull’utilizzo comune di colori e fondo, come un vero e proprio mazzo di carte stampato in un numero predeterminato di colori.
Un secondo momento espositivo è rappresentato da Interior Design, una riflessione intorno al ruolo che gli artisti hanno assunto nel corso degli anni. Il progetto parte dal ritratto fotografico, curato insieme alla fotografa Irene Ritorto; espressione della realtà materiale, il ritratto viene completato da illustrazioni allegoriche autobiografiche, l’arte pittorica diviene così lo strumento per scavare ancora più in profondità nell’anima del protagonista.
Power Illusion è la serie più recente fra quelle in mostra. In queste opere, i quattro componenti del collettivo Truly Design affrontano, con tecniche e linguaggi diversi, la creazione di illusioni ottiche. A testimonianza della volontà di contaminazione con generi e artisti diversi ci sarà in mostra la serie di otto ritratti dipinti in collaborazione con l’amico pittore Massimiliano Petrone: i suoi quattro ritratti dei Truly Design e i rispettivi quattro ritratti del pittore creati dal collettivo. Questo scambio informale propone uno scambio di vedute artistiche, un confronto tecnico e stilistico e conferma l’amicizia e la profonda stima che lega i cinque artisti. Rems182 presenta inoltre due serie pittoriche: un trittico di teschi (olio) e un dittico di maschere con colori complementari (spray + marker). L’ultima serie è rappresentata dalle 4 serigrafie “MissionToArt” che nascono dalla collaborazione con il laboratorio artigianale di serigrafia Sericraft, che ha offerto a Truly Design conoscenze artistiche e mezzi tecnici per produrre quattro opere di misura 50x70cm. Le stampe, prodotte in serie limitata di 180 pezzi, sono serigrafate su carta artistica, pregiata, numerate e firmate a mano dagli artisti.
Share

On marzo 11th, 2010, posted in: Cool by
No Responses to “Tra graffiti e design”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus