registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Passato e futuro, a Palazzo Strozzi

Coniugare passato e futuro. E’ quanto accade al CCCS (Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, http://www.strozzina.org/) con sede a Palazzo Strozzi a Firenze: qui, infatti, si svolge la Mostra “Identità virtuali” (20 maggio – 17 luglio 2011), in cui opere e installazioni di artisti internazionali mirano a favorire la riflessione sulle conseguenze politiche, sociali e culturali – ma anche sull’impatto nella vita di tutti i giorni – del nuovo rapporto tra uomo e tecnologia nel segno delle “identità virtuali”, con cui sempre più spesso affrontiamo la realtà. E proprio per approfondire queste riflessioni, la Mostra si abbina alle lecture: tra queste, va segnalato l’incontro di giovedi’ 16 lgiugno, ore 18.30, su “Chi sono e come apprendono i nativi digitali?" con Paolo Ferri, autore di riferimento negli studi sull’impatto delle tecnologie digitali nel campo dell’apprendimento e della diffusione della cultura, che in tale occasione interviene a proposito di come i sistemi digitali, internet in primis, stiano cambiando il nostro modo di conoscere il mondo. Il focus dell’intervento è dedicato ai più giovani, i cosiddetti nativi digitali, sempre più partecipi delle nuove modalità di condivisione di informazioni e conoscenza grazie a strumenti come Facebook, Messenger e Google. Partendo da questo stato di cose, Paolo Ferri propone una sua analisi critica e nuove proposte per reinventare l’apprendimento e far leva sugli aspetti più positivi che la Rivoluzione Digitale ci sta offrendo (Paolo Ferri insegna Teoria e tecniche dei nuovi media e Tecnologie didattiche presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi Milano-Bicocca. Presso lo stesso ateneo dirige il LISP (Laboratorio informatico di Sperimentazione Pedagogica) e l’Osservatorio Nuovi Media NuMediaBios. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo E-learning. Didattica, comunicazione e tecnologie digitali (2005); Bambini e computer. Alla scoperta delle nuove tecnologie a scuola e in famiglia (2006, curato insieme a S. Mantovani). Recentemente ha pubblicato La scuola digitale. Come le nuove tecnologie cambiano la formazione (2008) e Nativi digitali (2011) L’ingresso all’incontro è gratuito. Sempre giovedì 16 giugno 2011 (ore 21.00), presso la stessa sede di Palazzo Strozzi, si svolgerà il laboratorio a cura di Enrico Bisenzi “Siamo davvero liberi su internet? “ primo di tre appuntamenti per scoprire il mondo di internet, sfruttare al massimo le sue potenzialità ed evitare i rischi più diffusi. L’incontro di questa settimana su privacy e tutela dei dati personali permetterà ai presenti di individuare più facilmente i tranelli della rete ed evitare che le proprie informazioni diventino merce di scambio. Incontro gratuito su prenotazione. Posti limitati, è suggerita la prenotazione.
Share

On giugno 16th, 2011, posted in: Cool by
No Responses to “Passato e futuro, a Palazzo Strozzi”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus